Davide Vargas, la guida sentimentale di Napoli allo Spazio X

Davide Vargas, la guida sentimentale di Napoli allo Spazio X

Claudio Sacco

– La rassegna «Antologia napoletana», organizzata da AmàteLab giunge al secondo appuntamento. Stasera alle 19 nella sede di Spazio X, in via Petrarca a Caserta avrà come ospite sul tema «Architettura e sentimento» l’architetto Davide Vargas, autore del libro «L’altra città. Guida sentimentale di Napoli», edito da Tullio Pironti. L’ incontro sarà introdotto da Antonio Buonocore, architetto tra i fondatori di AmàteLab. Come sempre, Giancarlo Covino, vignettista ma anche lui architetto, catturerà i temi trattati realizzando le sue illustrazioni dal vivo durante la presentazione.

Davide Vargas, libroDavide Vargas, aversano, «letterato-architetto» come ama lui stesso definirsi, parte dal presupposto che ognuno ha la sua visione di città, ognuno interpreta il paesaggio urbano secondo le proprie coordinate, il personale modo di vedere il mondo. Gli stessi limiti territoriali di Napoli sono sovvertiti dagli sconfinamenti doverosi legati a un concetto di metropoli culturale diffusa, che si estende a nord in Terra di Lavoro e a sud tra il Vesuvio e il Miglio d’Oro, comprendendo anche le isole. Dal quartiere Sanità il discorso scivola sull’Acquedotto Carolino di Valle di Maddaloni, fino alla chiesa della Parrucchiella di Aversa. E alla città normanna appartiene anche il Complesso della Maddalena, ex ospedale psichiatrico. Un nesso inaspettato lega l’Arena Flegrea alla Reggia di Caserta, più razionale quello che unisce gli Scavi di Pompei all’Anfiteatro di Santa Maria Capua Vetere. E c’è assonanza nel nome tra il Madre di Napoli e il Museo Campano di Capua, custode delle Matres Matutae.

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 9779 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Primo piano

Luci del Varietà, al piccolo Cts va in scena Lucia Cassini

-Il “Piccolo” di Caserta continua con musica e teatro, infatti per questo fine settimana, Sabato alle ore21 e domenica alle ore 19, in scena ci sarà Lucia Cassini con LUCI’

Cultura

Anema e Core, il duo Brandi-Mammola in concerto a New York

Maria Beatrice Crisci -«Anema e Core» è il nuovo lavoro discografico del musicista casertano Alfonso Brandi e del mandolinista Francesco Mammola di Pescocostanzo. Uscito il 18 novembre scorso, il disco

Arte

Mostre, Giovanni Tariello pianta il suo albero al Vovo Pacomio

Maria Beatrice Crisci -«Giovanni Tariello è l’albero». Così scrive il critico Enzo Battarra nel testo di presentazione della mostra di Giovanni Tariello. Il vernissage si è tenuto al Vovo Pacomio