DOC Campania, le eccellenze regionali da portare in tavola

DOC Campania, le eccellenze regionali da portare in tavola

-Apre in via Turati 87 Caserta “DOC  Campania”. Di Origine Campana  vuole essere il punto d’incontro tre la domanda del cultori del mangiar bene e sano e  l’offerta dei piccoli produttori che fanno del know-how dalle radici antiche il loro punto di forza.

Un’idea semplice ma allo stesso tempo ambiziosa, che vuole  oltrepassare la tradizionale concezione di negozio bottega,  per divenire uno stile di vita. È una passione che porta a svegliarsi all’alba per recarsi alle pendici del Vesuvio e visitare Il Produttore del Piennolo Pasquale  Imperato, e ascoltarlo parlare di biodinamicità, mentre sorseggi un succo di pesca biologico fatto con due varietà del frutto perchè, uno ti deve offrire il profumo e l’altro la corposità. Vuol dire fermarti un attimo,  sederti lì a comporre il tuo piennolo e scoprire  che in quel luogo non si usano  pesticidi ma funghi mizorizzici ( quest’uomo usa i funghi contro parassiti, ed è un’idea che ti lascia di stucco).

Doc Campania significa trascorrere un pomeriggio  nell’Alto  Casertano e visitare un’azienda (Le Quercete) dove ti mostrano le pecore laucatiche e ti spiegano perché il formaggio che stai assaggiando è così delicato, e poi ti conducono in alto  per farti vedere con i tuoi occhi  come si alleva il maialino nero casertano (quello vero, quello che ha la “corazza”) e rimani affascinato nel vedere come li tirano su, partendo dalle nurseries  (piccoli capolavori di tecnologia, in verità) dove  le scrofe partoriscono, in sicurezza senza rischio di poter schiacciare i piccoli, fino a  mostrarti il cibo  completamente naturale che viene loro dato.

DOC Campania è una continua ricerca della biodiversità e dell qualità dei prodotti esclusivamente campani,  che si fregiano  della DOP  del IGP e dei presidi Slow Food.

Ecco l’ambizione, (manco tanto velata) di rendere consapevoli le persone,  che noi siamo quello che mangiamo e che col  cibo ci si può coccolare e curare, poiché come dice Ippocrate di Coo “Fa che il cibo sia la tua medicina e la medicina sia il tuo cibo”.

Comunicato stampa

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 6906 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Primo piano

Falcone e Borsellino. Un lenzuolo bianco per non dimenticare

Maria Beatrice Crisci Quest’anno con un flashmob alle 17.57 si ricorderanno le figure di Giovanni Falcone, Francesca Morvillo, Paolo Borsellino e gli uomini delle loro scorte, nel ventottesimo anniversario della

Primo piano

Questione di cuore, domenica l’ospedale è in piazza a Caserta

Maria Beatrice Crisci – Prima domenica della salute a Caserta. Il 29 aprile in piazza Margherita a partire dalle ore 8,30 e fino alle 13,30 giornata di prevenzione cardiologica. L’iniziativa nasce

Cultura

Ecco i Gladiatori al Mann, reperti anche dall’Arena di Spartaco

Luigi Fusco – C’è attesa per l’inaugurazione della mostra dedicata ai Gladiatori prevista, a fine marzo, al Museo Nazionale Archeologico di Napoli. Per la sua portata, è considerata l’evento dell’anno

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply