Domenica al Museo, ingresso gratuito alla Reggia il 7 luglio

Domenica al Museo, ingresso gratuito alla Reggia il 7 luglio

(Comunicato stampa) -Primo appuntamento estivo di Domenica al Museo alla Reggia di Caserta. Anche il 7 luglio la Reggia di Caserta aderisce all’iniziativa del Ministero della Cultura che prevede l’accesso con biglietto gratuito nei musei e nei parchi archeologici statali. La Reggia di Caserta, che ogni giorno accoglie diverse migliaia di visitatori da tutto il mondo, prevede un sistema di gestione dei flussi che consente, nelle giornate di gratuità, di accogliere oltre 14mila persone. 

Per agevolare le procedure di ritiro dei biglietti e ridurre la fila in piazza Carlo di Borbone, una quota dei biglietti è destinata alla distribuzione online che avviene su TicketOne, dalle ore 11 di lunedì 1 luglio, fino a esaurimento. Il numero massimo che ciascun account può ricevere è pari a 5 (misura antibagarinaggio).  Un’altra quota dei biglietti sarà disponibile in sede, presso la biglietteria in piazza Carlo di Borbone, a partire dalle 8.30 del 7 luglio, fino al termine della disponibilità.  Tutti i visitatori, anche i minori a partire da 2 anni, devono essere muniti di titolo di accesso. I biglietti hanno una fascia oraria di accesso dall’esterno al Monumento. Non è possibile l’ingresso prima e dopo tale orario, neanche al solo Parco reale. 

Il visitatore, già in possesso del titolo, dovrà recarsi al cancello centrale di piazza Carlo di Borbone oppure a quello di corso Giannone nell’orario indicato sul proprio ticket. Al fine di non creare disagi è opportuno non stazionare prima davanti ai cancelli.

All’ingresso dovrà essere esibito, in formato cartaceo oppure dal proprio smartphone, il codice a barre del titolo d’ingresso. Non è consentito riaccedere al Complesso vanvitelliano una volta usciti. Il biglietto viene, infatti, annullato.

Verranno create in piazza Carlo di Borbone due file distinte: l’una per i possessori del biglietto “Solo Parco”, l’altra per quelli del biglietto “Parco+Appartamenti”. I possessori del biglietto Parco+Appartamenti dovranno visitare prima gli Appartamenti e poi il Parco nelle fasce orarie di accesso comprese tra le 8.30 e le 15.00.

Le giornate di gratuità sono un’occasione per favorire la conoscenza del patrimonio culturale. La Reggia di Caserta in questi giorni speciali accoglie oltre 14mila persone. E’ bene ricordare che il Museo custodisce beni delicati e fragili. La fruizione deve necessariamente essere subordinata alle esigenze di tutela e di sicurezza, ragion per cui è possibile che per visitare gli Appartamenti Reali sia, in alcuni orari, necessario attendere in fila al Vestibolo superiore.

Gli orari di apertura e chiusura del Museo:

Appartamenti Reali dalle 8.30 alle 19.25 con ultimo accesso alle 18.15;

Cappella Palatina dalle 8.30 alle 18.15 con ultimo accesso alle 18.10;

Parco Reale dalle 8.30 alle 19.00 con ultimo accesso alle 18.00.

Saranno chiusi le Sale Vanvitelli, la Gran Galleria con la mostra “Visioni”, la mostra “Nel Giardino del Re – Un tesoro di luce e foglie” in Castelluccia, il Giardino Inglese e il Teatro di Corte.

Nelle giornate di gratuità la Reggia di Caserta è tra gli istituti di cultura italiani più visitati. La richiesta di biglietti supera, spesso, in queste occasioni le possibilità di accoglienza dell’Istituto.

About author

You might also like

Primo piano

Luca Brancaccio Caserta. Le pizze con impasto speciale

Redazione -Nell’ordinare una pizza si può scegliere, oltre al topping, anche il tipo di impasto? Questo è possibile presso la Pizzeria Luca Brancaccio di Caserta che offre in totale ben 10 tipi di impasto, contando

Comunicati

Caserta Race Tour, al Velodromo di Marcianise la due giorni

Il Caserta Race Tour, grande evento dedicato al Ciclismo che si terrà l’1 e il 2 giugno, è stato presentato al Comune di Marcianise.  Alla conferenza stampa sono intervenuti: Silvia Gazzola, event creatore

Primo piano

“Culture break”, la generazione del futuro si dà appuntamento

Maria Beatrice Crisci – E’ per domani sabato 27 marzo alle ore 17 su Google Meet il secondo appuntamento di Culture break. L’evento fa parte di un ciclo di iniziative