E’ qui la festa! Radici Urbane, nell’Urban Park di Caserta

E’ qui la festa! Radici Urbane, nell’Urban Park di Caserta

Emanuele Ventriglia

Radici Urbane, il Festival del Territorio e delle Realtà in connessione, torna anche questo weekend. Appuntamento venerdì 23 e sabato 24 dicembre dalle ore 11 alle ore 23. L’evento è organizzato dall’Associazione Zero Zero Live e il Comitato per Villa Giaquinto. Una grande kermesse per animare l’Urban Park, l’area verde formata dal Park San Carlo e da Villa Giaquinto. 

Radici Urbane, dopo il grande successo della scorsa settimana, ritorna ad ospitare tantissime realtà del terzo settore. Associazioni per la tutela dei diritti, comitati per i beni comuni, cooperative nate in beni confiscati alla camorra e molto altro. «Tutto questo – sottolineano gli organizzatori – è stato reso possibile anche grazie al sostegno del CSV Asso.Vo.Ce. che è sempre al fianco degli enti del Terzo settore della nostra provincia. I valori dell’inclusività, sostenibilità e dell’integrazione che queste realtà sostengono con i loro progetti saranno al centro di una ricca programmazione culturale gratuita e accessibile a tutti». Uno spazio speciale è dedicato proprio ai più piccoli, fruitori abituali del parco e portatori del vero spirito natalizio. Oltre alle giostre e agli spettacoli di burattini realizzati dall’associazione Non Solo Sipario & Eucaliptus, sono, infatti, proposti molti eventi per bambini improntati sull’inclusività e sulla sostenibilità. Dai laboratori creativi realizzati da artisti e associazioni alle letture a cura delle librerie indipendenti della città, come Che Storia e Malìa.  Non mancano, poi, le realtà sportive. Dalle associazioni come Hermes Roller e Caserta Roller Training alle realtà imprenditoriali come Ciccio Bike & Tour che organizza ciclotour a partire da Villa Giaquinto o masterclass di meccanica. Anche la danza è garantita con i laboratori per adulti, i tamburi e le coreografie simboliche della Murga de i Los Quijotes de la Fuente Viva.

La programmazione artistica e culturale mette al centro gli artisti locali con selezioni musicali ricercate in vinile da collezionisti casertani del calibro di Alessandro Laiso, Guido Gruvez, Bob Vito, Joseph Martone, Uncleman Selecta e Alfreedom. Sul palco anche tanti altri giovani dj come Simone Paciello, GGAudela, Federico de Nicola e Marco Maiole. Novità di questa edizione sono i Candle Lives, concerti a lume di candela a partire dal tramonto. Gli artigiani, oltre a proporre le opere frutto della propria creatività, realizzano dei laboratori per tramandare il loro ricco patrimonio di arti e mestieri, a grandi e piccini. 

Il tutto è accompagnato dall’attenta offerta enogastronomica dei foodtruck, che ospitano le attività di ristorazione sensibili alla sostenibilità e alla valorizzazione dei prodotti del territorio, e delle aziende brassicole e vinicole locali. Arancine siciliane, caciocavallo impiccato, panuozzi,  caldarroste e pizza fritta soddisferanno tutti i palati. Gli eventi in programma vogliono promuovere le energie del territorio per dare risposte ai bisogni della comunità che tutto l’anno vive la villa e se ne prende cura: per questo sono strutturati in modo da rispettare i residenti del quartiere e saranno realizzati interventi di riqualificazione per rendere Villa Giaquinto sempre più accogliente e accessibile.  Tutto questo è possibile con il fondamentale sostegno di Ops comunicazione, la rete associativa Esse, il parcheggio Park San Carlo, Alfonsino, l’Enoteca Il Torchio e Pepsi oltre a tutte le associazioni che vi accoglieranno al festival. Prossimo appuntamento il 30 e 31 dicembre. 

Per info: https://fb.me/e/3OUwp8HVa

About author

emanuele ventriglia
emanuele ventriglia 364 posts

Emanuele Ventriglia - Musicista e cantautore, studia la chitarra e canta fin da bambino. Iscritto alla facoltà di Lettere Moderne dell'Università Vanvitelli, ama l’arte e la creatività in tutte le loro forme. Oltre al portare avanti il suo progetto musicale, ha avviato un percorso di formazione di Marketing e Comunicazione.

You might also like

Primo piano

Siti Reali Borbonici e San Leucio, un seminario al Belvedere

Luigi Fusco –I Siti Reali Borbonici e San Leucio: le nuove acquisizioni storiografiche, è il titolo del Seminario di Studi che si svolgerà sabato 4 dicembre, dalle 10.30, presso il

Cultura

Massimo Cacciari al Festival dell’Erranza a Piedimonte Matese

Pietro Battarra – Incontri con autori e artisti, spettacoli, riflessioni, ed altro ancora. Questo è il “Festival dell’Erranza” in programma dal 29-30 settembre al 1 ottobre a Piedimonte Matese. Dopo  l’apertura a

Comunicati

Festival Durante. Requiem in do minore, diretta streaming

La seconda edizione del Festival Francesco Durante, organizzato dall’Istituto di Studi Atellani di Sant’Arpino – Frattamaggiore, con la direzione artistica di Lorenzo Fiorito, presenta un evento eccezionale: dal Festival di Musica