Estate a Corte. Riparte la rassegna ai Quartieri Spagnoli

Estate a Corte. Riparte la rassegna ai Quartieri Spagnoli

(Comunicato stampa) -“Palazzina Laf”, “Io Capitano”, “Comandante”, “Civil War” sono solo alcuni degli oltre 50 titoli in programma a partire da stasera (giovedì 27 giugno) per “Estate a Corte”. Torna la rassegna di cinema italiano e internazionale, giunta alla sua quinta edizione, curata per Foqus-Fondazione Quartieri Spagnoli da Pietro Pizzimento, in collaborazione con Casa Zen, la Scuola di Fotografia, Cinema e Audiovisivo dell’Accademia di Belle Arti di Napoli, il Corso di Cinema e Audiovisivo, coordinato da Luigi Barletta e il contributo della Regione Campania tramite il Fondo regionale per l’attività cinematografica e audiovisiva.


Il Cortile dell’Arte dell’ex monastero dei Quartieri Spagnoli, che da dieci anni è stato
oggetto di progetti di rigenerazione urbana guidati dalla Fondazione di Rachele
Furfaro e Renato Quaglia, continua a essere il luogo ideale per il cinema in città.
Dopo il Festival di Cinema spagnolo e latinoamericano, il cortile si trasforma nella
grande arena cinematografica dove verranno proiettati i migliori film italiani e
internazionali della stagione appena conclusa. Ogni sera d’estate, il pubblico potrà
godere di grandi successi sia di pubblico che di critica, oltre a scoprire i lavori di
giovani talenti e incontrare dal vivo alcuni dei protagonisti del cinema
contemporaneo.
Oltre cinquanta le pellicole in programma, organizzate in sezioni: “Così Lontano,
Così Vicino” proporrà una panoramica sulle cinematografie di culture lontane, con
film girati in Norvegia, Finlandia, Svezia, Messico, Giappone, Taiwan, Bhutan,
Estonia, Islanda. Poi c’è la sezione focus “Francia oggi” con le opere di Mathieu
Kassovitz, Michel Gondry, Robert Guédiguian, Cedric Kahn, Nathan Ambrosioni,
Denis Imbert, Jean-Baptiste Durand, Tran Anh Hung, Cristophe Honoré, Olivier
Nakache, Justine Triet.
La sezione “Uno sguardo sul mondo del documentario”, vera novità da questa
edizione e cuore della rassegna presenta un considerevole numero di documentari
girati, tra gli altri, da Daniele Vicari, Francesco Lettieri, Nicolas Philibert, Malik
Bendjelloul, Wim Wenders, Anna Hints, Pablo D’Ambrosi, Giulia Innocenzi, Nino
Tropiano.
La sezione “Campania e Dintorni” presenterà le migliori produzioni dell’industria
cinematografica partenopea e regionale sostenuti dalla FCRC. In cartellone, opere di
registi che da tempo o in esordio stanno segnando lo stile e il successo del nuovo

cinema campano: Marco D’Amore, Fabio Massa, Lorenzo Cammisa e Alessandra
Cutolo.
Grande spazio al cinema d’autore italiano contemporaneo con la sezione “È Cinema
d’Autore Italiano”, con la proiezione degli ultimi film di Alice Rohrwacher, Emma
Dante, Michele Riondino, Micaela Ramazzotti, Paolo Virzì, Matteo Garrone, Edoardo
De Angelis, Luca Guadagnino, Piero Messina, Vito Zagarrio, Daniele Luchetti,
Roberto Minervini, Pietro Castellitto, Saverio Costanzo, Giorgio Diritti, Vittorio
Moroni, Margherita Vicario.
“Family life”, infine, è la sezione destinata a coinvolgere un pubblico generico con
opere firmate da Yorgos Lanthimos, AkiKaurismäki, Woody Allen, Ken Loach, Hayao
Miyazaki, Denis Villeneuve, Alexander Payne, Alex Garland, Ilker Çatak, Todd
Haynes, Celine Song, Thea Sharrock, Christian Petzold, Andrew Haigh. Film che
hanno convinto critica e botteghino, vincitori dei principali premi internazionali, dagli
Oscar ai Golden Globe, ai British Academy of Film and Television Arts (Bafta).
Ma la vera novità dell’edizione 2024 è rappresentata dall’appuntamento preserale,
che vedrà coinvolti gli studenti delle due principali istituzioni universitarie che
formano i cineasti di domani: Corso di Cinema e Audiovisivo dell’Accademia di
Belle Arti di Napoli e Master in Cinema e TV dell’Università degli Studi “Suor Orsola
Benincasa” di Napoli. Prima del lungometraggio delle ore 21, verranno proiettati,
all’interno della Sala Caratteri, lavori audiovisivi brevi realizzati da troupe
interamente composte da allievi ed ex allievi dei due istituti formativi. Un’opportunità
unica e un’eccezionale vetrina per far conoscere al grande pubblico delle opere
prime, realizzate da giovani registi. Il filo rosso della programmazione sarà costruire
come sempre un’offerta differenziata per i diversi pubblici e di ricercare una
proposta multidisciplinare che si caratterizzi per un dialogo tra cinema, musica e
teatro.
Dopo il successo di critica e pubblico della passate edizioni, che hanno segnato un
momento di rinascita in primis per il quartiere e poi per la città di Napoli, la
Fondazione Foqus ha deciso di rinnovare l’appuntamento estivo con il cinema.
Obiettivo prioritario accanto alla vetrina del “Cinema Italiano” con proiezioni ed
incontri con i suoi protagonisti è di dare voce e sostegno anche alle realtà territoriali
nell’ottica di un maggiore coinvolgimento della comunità locale.
“Abbiamo costruito un programma per appassionati di cinema, per giovani, per
famiglie – come spiega il curatore artistico Pietro Pizzimento – per creare intorno al
grande schermo occasioni di socialità e momenti di riflessione, arricchiti dalla
partecipazione di molti protagonisti delle pellicole proiettate, pronti a dialogare e a
confrontarsi con il pubblico di Foqus. In particolare, intendiamo accendere un faro
potente sia sul mondo del cinema documentaristico che sulla cinematografia
campana, parte centrale dell’intero programma, che è accompagnato da incontri
ravvicinati, in un’atmosfera informale, tra autori, produttori, attori, amanti della

Settima arte, professionisti della filiera cinematografica, esperti del comparto e
operatori culturali”.
Il 17 luglio è previsto l’incontro con il regista campano Edoardo De Angelis con il suo
“Comandante” presentato lo scorso anno in concorso alla Mostra del Cinema di
Venezia e plurinominato quest’anno ai David di Donatello. Programmati anche gli
incontri con Fabio Massa e il cast del suo film “Global Harmony” premiato in tanti
festival in giro per il mondo, con Lorenzo Cammisa con il suo “Trentatré” e con
Alessandra Cutolo, regista del film documentaristico “Mamma Mercy”.
In collaborazione con il gruppo campano del SNCCI – Sindacato nazionale critici
cinematografici si terranno i “dialoghi” tra il pubblico e i critici cinematografici
campani su quattro film in cartellone: ”Fela il mio dio vivente” di Daniele Vicari, “Il
male non esiste” di Ryûsuke Hamaguchi, “L’invenzione della neve” di Vittorio Moroni,
“Anselm” di Wim Wenders.
Prosegue anche per questa edizione la collaborazione di Foqus con la società Casa
Zen, start-up di giovani professionisti, laureati alla Scuola di Cinema, Fotografia e
Audiovisivo dell’Accademia di Belle Arti di Napoli, invitati dalla Fondazione ad
eleggere l’ex monastero dei Quartieri Spagnoli come proprio laboratorio di
produzione e organizzazione. Casa Zen si occuperà di tutte le fasi
dell’organizzazione della programmazione estiva di Foqus, dalla sigla della rassegna
alla presentazione dei film, ai servizi cinematografici.
Avendo la Fondazione Foqus aderito alla promozione del Ministero della Cultura
“Cinema Revolution”, si potrà accedere alla proiezione dei film italiani ed europei al
prezzo speciale di 3,5 euro. Gli altri ingressi costeranno, invece, 5 euro.

Il calendario completo della rassegna è disponibile sul sito www.foqusnapoli.it .

About author

You might also like

Comunicati

Un’Estate da Re, due serate di emozioni con Claudio Baglioni

-Due serate magiche e dalle fortissime emozioni che racchiudono cinquant’anni di grandi successidiscografici. Claudio Baglioni, icona della musica italiana, sarà in concerto sabato 17 e domenica 18settembre (ore 21.00) alla

Primo piano

Espedito De Marino, al Quartiere Militare per Palco Libero

-Venerdì 14 luglio, alle ore 21, parte dal Quartiere Militare Borbonico di Casagiove, nell’ambito della rassegna Palco Libero, il tour estivo di Espedito De Marino per ricordare il Maestro Roberto

Primo piano

Un’Estate da BelvedeRe. Nino D’Angelo sul palco del Real Sito

-Nino D’Angelo con ‘Il Poeta che non sa parlare”, venerdì 8 settembre, al Belvedere di San Leucio a Caserta, nell’ambito dell’ottava edizione del festival Un’Estate da BelvedeRE, diretto da Massimo Vecchione. Il festival è organizzato da Lwr