Franco Pepe cavaliere della Repubblica, la sua pizza è storia

Franco Pepe cavaliere della Repubblica, la sua pizza è storia

Maria Beatrice Crisci

franco pepeAnche l’ex ministro delle Politiche Agricole e Forestali e poi dell’Ambiente Alfonso Pecoraro Scanio a Caserta per festeggiare l’amico Franco Pepe, maestro pizzaiolo, insignito nel giorno della festa del 2 giugno del titolo di Cavaliere dell’Ordine al merito della Repubblica Italiana. La cerimonia si è svolta al Monumento ai Caduti alla presenta del Prefetto di Caserta Raffaele Ruberto e di altre autorità del territorio. Presenti anche tanti sindaci dei Comuni di residenza dei neocavalieri. Con Franco Pepe, infatti, anche altri 23 cavalieri e consegnate 4 medaglie d’onore.

Il maestro pizzaiolo Franco Pepe ha voluto condividere questo momento con amici, collaboratori e congiunti al Vovo Pacomio nel centro storico di Caserta. Il neocavaliere Pepe sottolinea ai microfoni di Ondawebtv: «La pizza è uno strumento per raccontare. L’importante è credere in ciò che si fa. Io ho iniziato con poco formandomi con l’aiuto di mio padre e ora ho 41 ragazzi che lavorano per me, 3 in Franciacorta, 2 a Ginevra e tre a Honk Kong. Tutti lavorano per la mia identità di pizza che rispetta il territorio». Eri emozionato? «L’emozione, certo. In questa giornata importante del 2 giugno, circondato da tanti ufficiali, ho ricordato mio nonno. La mia famiglia nella Seconda Guerra Mondiale ha garantito una continuità nella panificazione. Mio nonno all’epoca distribuiva il pane con l’esibizione della tessera. Qualcuno mi ha raccontato che ha rischiato anche di essere fucilato perché, facendo panelli di mezzo chilo e  avendo diritto ogni tessera a 150 grammi di pane, ogni tre razioni rimanevano 50 grammi che lui consegnava a chi non aveva la tessera. Per questo credo che il riconoscimento attribuitomi vada a tutta la famiglia».

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 9768 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Attualità

Guida turistica, il casertano celebra la giornata internazionale

Luigi Fusco -Tutto pronto per la “Giornata Internazionale della Guida Turistica 2022” anche in Provincia di Caserta. Ben due saranno gli appuntamenti dedicati alla scoperta dei monumenti della Terra di

Primo piano

Modello Welfare Caserta, alla Croce Rossa il coordinamento

Claudio Sacco – Il Comune di Caserta dà il via al “Modello Welfare Caserta”, un’attività di coordinamento delle iniziative di volontariato svolte sul territorio cittadino nata con l’obiettivo di rendere

Primo piano

A Officine Teatro di San Leucio c’è “Codice Nero”

Codice Nero è il titolo dello spettacolo in scena stasera e domani domenica 29 ottobre (ore 19) ad Officine Teatro di San Leucio. Vincitore del Festival Young Station 8, semifinalista Premio Scenario 2015,