Giornata dell’Infanzia, il vessillo Unicef al Comune di Caserta

Giornata dell’Infanzia, il vessillo Unicef al Comune di Caserta

E’ stata celebrata simbolicamente anche al Comune di Caserta la 31esima Giornata Universale dei Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza. La vicepresidente del Comitato provinciale Unicef, Lia Pannitti, a nome della presidente Cecilia Amodio, ha consegnato al sindaco Carlo Marino e all’assessora alla Pubblica Istruzione Adele Vairo la bandiera dell’organizzazione internazionale che si occupa dell’assistenza umanitaria ai bambini di tutto il mondo.  Il vessillo dell’Unicef è stato immediatamente esposto sulla facciata di Palazzo Castropignano accanto alle bandiere istituzionali.

“Ringrazio l’Unicef per questo gesto importante – ha spiegato il sindaco Carlo Marino – che ci consente di affermare con forza l’importanza dei diritti dei più piccoli. Sappiamo benissimo che sono loro che hanno sofferto di più e stanno soffrendo ancora questa terribile situazione di emergenza. Noi non li abbiamo dimenticati ed ogni nostra scelta ha come obiettivo principale la tutela dei loro diritti e della loro salute”.

“Tantisssimi alunni hanno celebrato insieme questa bellissima giornata con le insegnamti – ha aggiunto l’assessora Vairo – nelle loro classi virtuali con numerose attività legate alla loro età e ai loro percorsi didattici. Con la vicepresidente dell’Unicef abbiamo parlato anche di altre attività in corso o in programmazione. Anche quest’anno 42 scuole del territorio, tra cui 4 della città capoluogo (la Don Milani, la Dante Alighieri, la Vanvitelli e la Lorenzini), hanno partecipato – ha proseguito l’assessora – al progetto ministeriale “Verso una scuola amica”, che persegue obiettivi di miglioramento continuo e di valorizzazione dei percorsi scolastici. Inoltre, nell’ambito degli obiettivi fissati dell’Agenda Onu 2030, il Comitato Provinciale Unicef di Caserta e l’Assessorato comunale alla Pubblica Istruzione guidato dalla preside Adele Vairo si  sono impegnati a costruire un progetto educativo teso a coniugare l’antitesi: sviluppo e spreco nel nostro quotidiano. Lo studio del  territorio – ha concluso Adele Vairo – verrà assunto come percorso formativo mirante all’acquisizione di competenze e virtù sociali offerto alle scuole di ogni ordine e grado della città e della provincia. Una rete di giovani che sviluppi sostenibilità anche attraverso comportamenti virtuosi dei cittadini”.

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 7172 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Primo piano

Vaccini & Covid 19, webinar dell’Ordine dei Medici Caserta

Maria Beatrice Crisci -Il periodo della pandemia si sta protraendo e, nell’attesa di poter riprendere gli eventi scientifici in presenza, l’Ordine dei Medici di Caserta sta organizzando una serie di

Attualità

Si va in Ri-Creazione, alternanza scuola-lavoro alla Reggia

(Beatrice Crisci) – E’ giunta l’ora della “Ri-Creazione”. Questo il titolo dei percorsi di alternanza scuola-lavoro che vedranno coinvolta la Reggia di Caserta, il cui Ufficio Servizi Educativi ha accolto la

Spettacolo

Maria diventa Nazionale, a Caserta porta il suo canto d’autore

Maria Beatrice Crisci Maria Nazionale è una signora della canzone. E finora è sempre stata identificata come esponente di una qualificata tradizione napoletana, ma sul palcoscenico del Teatro Comunale “Costantino

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply