Giornate d’Autunno in Campania, il Fai svela bellezze nascoste

Giornate d’Autunno in Campania, il Fai svela bellezze nascoste

Claudio Sacco

Persano Real Casina di Caccia

-Ritornano le Giornate Fai d’Autunno in Campania. I Giovani del Fai con il supporto di tutte le Delegazioni, i Gruppi Fai e i Gruppi Fai Ponte tra culture, propongono per sabato 16 e domenica 17 ottobre la decima edizione delle Giornate d’Autunno con visite in luoghi solitamente inaccessibili o poco noti in 300 città d’Italia tra cui 42 luoghi del Ministero della Difesa, dello Stato Maggiore della Difesa e delle Forze Armate, aperti in occasione del centenario del Milite Ignoto.

Torna la grande festa delle Giornate FAI, la più importante manifestazione di piazza dedicata al nostro patrimonio artistico e culturale che vedrà coinvolti oltre 5.000 tra delegati e volontari FAI in tutta Italia. L’opportunità, ogni anno nuova e diversa, per accostarsi a un patrimonio smisurato e policromo e all’ambiente che lo circonda, prodigo di natura, arte e storia raccontato per l’occasione con l’entusiasmo contagioso di tutti i giovani che sposano la missione culturale del FAI. 

In Campania il catalogo dei luoghi visitabili presenta una molteplicità di tipologie: dai palazzi ai complessi religiosi, dai castelli alle aree archeologiche, dai piccoli musei ai giardini storici, e ancora splendide dimore private e aree naturalistiche. Inoltre, in occasione del centenario della traslazione della salma del Milite Ignoto, il Ministero della Difesa, lo Stato Maggiore della Difesa e le Forze Armate concederanno anche in Campania l’accesso straordinario a luoghi di significativa importanza storica e istituzionale. Grazie a questa preziosa collaborazione saranno eccezionalmente aperti al pubblico la Scuola Militare Nunziatella di Napoli, l’Accademia Aeronautica di Pozzuoli, il Sacrario ai Caduti dell’Aeronautica Militare di Caserta e la Real Casina Di Caccia dei Borbone a Serre Persano. 

“Desidero ringraziare prima di tutto, a nome del FAI Campania, lo Stato Maggiore della Difesa e  le Forze Armate che quest’anno ci affiancano in queste Giornate FAI d’Autunno, aprendo straordinariamente i loro luoghi prestigiosi. –afferma Michele Pontecorvo Ricciardi, Presidente FAI Campania – Queste Giornate sono per me e per tutti i delegati in Campania un evento particolarmente importante, in cui sono felice di annunciare la nascita di tre nuovi Gruppi di volontari a Capri, Sorrento e quello del Vesuvio, ampliando la nostra proposta che ha ancora moltissimo da offrire e valorizzare. In questo momento storico – prosegue Pontecorvo – siamo chiamati più che mai alla responsabilità di preservare, tutelare e proteggere il nostro patrimonio culturale e naturale, ponendo sempre maggiore attenzione al tema della transizione ecologica, al nostro patrimonio culturale e in particolare alle nuove generazioni. Colgo l’occasione, inoltre, per annunciare un’altra importante novità nel FAI Campania, ovvero la nomina del nuovo delegato all’ambiente, tema fondamentale per me e tutto il FAI, che rispecchia l’impegno attuale e futuro a cui continueremo a dedicarci, per una nuova visione del nostro territorio.” In Campania le Giornate FAI d’Autunno 2021 vedranno coinvolte le 5 province con percorsi di visite guidate e aperture di luoghi speciali che il pubblico potrà scoprire accompagnato dai Giovani del FAI. Le visite saranno a cura dei Volontari Narratori del FAI, degli Apprendisti Ciceroni che hanno scelto di prendere parte alle Giornate, e di alcune Associazioni di guide professioniste che si sono rese disponibili a collaborare. 

Il FAI propone visite alla scoperta di luoghi inconsueti. A CASERTA, a pochi passi dall’entrata della Reggia, all’ingresso dei Giardini della Flora, sarà eccezionalmente aperto il Sacrario ai Caduti dell’Aeronautica Militare, la chiesetta con il quadro della Madonna Assunta in Cielo attribuito a Carlo Vanvitelli. Visite guidate a cura degli studenti del Liceo Statale A. Manzoni di Caserta. Un itinerario speciale sarà, invece, dedicato alla “Capua Sacra” che condurrà i visitatori ad ammirare la Cattedrale di Santa Maria Assunta a Capua, eretta nell’856 e dove, in occasione delle Giornate FAI d’Autunno, si potrà salire eccezionalmente in cima al Campanile e godere della vista della città dall’alto. Ad essere aperta anche la Cripta ipogea che conserva al suo internola meravigliosa scultura del Cristo deposto dalla croce di Matteo Bottiglieri (1724). Si potrà vedere, inoltre, anche il Museo Diocesano presso il Duomo, con diverse testimonianze e manufatti sacri della vita della città e della sua Arcidiocesi, collezionati in circa due millenni. Il percorso prosegue nel centro storico di Capua, in una maglia di stradine e vicoli, alla scoperta delle Chiese Longobarde edificate tra il X e l’XI secolo.

L’Alberata aversana a Cesa è, invece, la passeggiata che, solo sabato 16 ottobre, accompagnerà i visitatoritra enormi piante secolari e dove si potranno ammirare le “viti maritate” e la “vendemmia eroica” che da centinaia di anni caratterizzano la zona dell’agro aversano tra Napoli e Caserta, e il cui metodo di coltivazione è ufficialmente diventato “Patrimonio Culturale Immateriale della Campania”. La visita è in collaborazione con la proloco di Cesa. Ancora, ad Aversa visite al Chiostro di Sant’Audeno e i suoi resti, e a Lusciano apertura delle Cantine “I Borboni”. La domenica 17, invece, apertura degli Ipogei Aversani con la visita geologica all’antica Grotta del Buono.

Come di consueto sarà aperto il Parco delle sorgenti Ferrarelle di Riardo, Oasi Ferarrelle FAI, dove sorge la Masseria Mozzi, tipico esempio di casa rurale dei primi dell’800, oggi sede dell’Azienda Agricola Masseria delle Sorgenti Ferrarelle. Visite guidate a cura degli studenti dell’ITIS – Liceo Scientifico F. Giordani di Caserta.

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 7642 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Primo piano 0 Comments

Modello Caserta contro l’epatite C, il dottor Messina a Roma

Porta la firma dell’Azienda ospedaliera Sant’Anna e San Sebastiano il Modello Caserta di cura e gestione dei malati di epatite C, che sta offrendo un contributo significativo all’obiettivo, fissato dall’Organizzazione

Primo piano 0 Comments

Antonella Botticelli e Raffaella Vitiello, mostra-evento per due

Maria Beatrice Crisci – Nel pieno rispetto delle norme anti-covid, si è svolto il vernissage della mostra Segno & Materia delle due artiste campane Antonella Botticelli e Raffaella Vitiello presso

Primo piano 0 Comments

I miei caiatini. A Caiazzo si inaugura il Salotto culturale

Luigi D’Ambra E’ tutto pronto a Caiazzo per domenica 7 maggio per l’inaugurazione del Salotto culturale. L’iniziativa è stata organizzata dall’associazione Pro Loco “Nino Marcuccio” che presenterà “I miei caiatini”.

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply