Giù la maschera, il FAI entra nella terra delle fabulae atellanae

Giù la maschera, il FAI entra nella terra delle fabulae atellanae

(Enzo Battarra) – Il FAI, il Fondo Ambiente Italiano, accende i riflettori sull’antica Atella. È questa la terra delle fabulae, è qui che sono nati la maschera di Maccus, progenitore di Pulcinella, ma anche il teatro di Plauto e la commedia dell’arte.

IMG-20170318-WA0009

IMG-20170318-WA0008

Qui le Giornate di Primavera del FAI quest’anno vivranno la loro 25esima edizione, in programma sabato 25 e domenica 26 marzo. La conferenza stampa è stata ospitata nel Palazzo Ducale Sanchez de Luna di Sant’Arpino, lo stesso edificio monumentale che poche settimane aveva aveva ospitato la mostra di Lello Esposito proprio su Maccus e Pulcinella. L’iniziativa è stata illustrata da Donatella Cagnazzo, capo della delegazione casertana del FAI, dai sindaci delle tre comunità municipali che si sono consorziate all’insegna del motto “Lasciamo cadere la maschera”, come a dire “facciamoci conoscere meglio, scopriamo il viso a tante bellezze di questi territori dove la maschere sono nate a interpretare la famose fabulae atellanae, campagne attraversate anche da Virgilio che ne fu ispirato per le sue Georgiche”. Una rete di sinergie fra i tre Comuni ed anche tra tanti istituti scolastici, plotoni di studenti guidati da presidi e docenti appassionati e illuminati. Il sindaco del Comune capofila Succivo Gianni Colella e il dirigente scolastico Mario Nocera hanno fanno rete con il sindaco di Sant’Arpino Giuseppe Dell’Aversana, con la dirigente scolastica  Debora Belardo, con il sindaco di Orta di Atella Giuseppe Mozzillo e con le dirigenti scolastiche Arcangela Del Prete e Maria De Marco, per creare un percorso storico all’interno dell’antica Atella .

In una nota diffusa alla stampa la dichiarazione di Donatella Cagnazzo: “Un’azione, questa, di qualificato volontariato, un’accoppiata tra pubbliche amministrazioni e mondo della scuola che non potrà che essere vincente anche per tante occasioni future. Per noi tutti della provincia di Caserta è un orgoglio considerare che tra i mille luoghi che il FAI apre in tutta Italia ci sono anche i tesori dell’antica Atella”.

I racconti li faranno gruppi di “ciceroni”, tutti studenti degli istituti scolastici del comprensorio e delle vicine Marcianise, Caserta, Santa Maria Capua Vetere, Cervino e Mondragone.

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 7501 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Primo piano 0 Comments

E la Reggia diventa fashion, il vernissage di NapoliModaDesign

Maria Beatrice Crisci – Sabato primo dicembre sarà un grande giorno per la Reggia di Caserta. Alle ore 10,30 il vernissage nella Sala Romanelli della mostra di “AspettandoNapoliModaDesign”. È questa

Cultura 0 Comments

“Domenica” e le sue storie, il nuovo libro di Patrizia Rinaldi

Maria Beatrice Crisci -“Domenica” è il nuovo lavoro di Patrizia Rinaldi per le Edizioni San Gennaro diretta da Edgar Colonnese. Il volume fa parte della collana di narrativa sVinColi guidata

Cultura 0 Comments

Serata Caravaggio, allo Spazio X di Caserta il fascino di Napoli

Maria Beatrice Crisci – Una serata tutta dedicata a Caravaggio allo Spazio X con il giornalista e scrittore Francesco de Core e il fotografo Sergio Siano. Sono loro, infatti, gli autori del volume “Con gli occhi di Caravaggio” edito

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply