Il bambinello visto al microscopio, il restauro ora alla Reggia

Il bambinello visto al microscopio, il restauro ora alla Reggia

Luigi Fusco

– In attesa dell’esposizione ufficiale del “bambinello” della Reggia di Caserta, continuano le indagini scientifiche e metodologiche indispensabili per avviare le operazioni di restauro della scultura raffigurante l’infante Carlo Tito, opera attribuita all’artista napoletano del Settecento Giuseppe Sanmartino. Al riguardo, sono state condotte apposite osservazioni in video-microscopia con l’impiego di strumentazione portatile composta da microscopi a elevato ingrandimento e illuminazione UV/Bianca/IR.
Tale tipologia di analisi ha dato la possibilità di fotografare in più punti la superficie dell’opera e di visualizzare le variazioni coloristiche e i segni riguardanti gli interventi di restauro che sono stati effettuati in epoche passate.
Sono state poi campionate varie zone su film e adesivi stanti sulla superficie della scultura.
Tale operazione è stata preceduta da prove di solubilità preliminari per prelevare parti organiche da sottoporre a indagini cromatografiche Nell’imminente è atteso un programma di lavoro microspettroscopico vibrazionale, con microscopia Raman e spettroscopia FTIR in modalità ATR, e uno cromatografico (GC-MS).
Le ricerche saranno svolte per individuare la natura chimica di sostanze filmogene ed adesive, utilizzate nel corso di precedenti restauri, e gli eventuali processi di degrado che ne sono seguiti.
Tutte le attività di analisi e investigazione sono state realizzate in collaborazione con l’Università degli Studi di Napoli Federico II, Dipartimento di Scienze della Terra, dell’Ambiente e delle Risorse​, Dipartimento di Scienze Chimiche – Unina. A dicembre il cantiere verrà aperto al pubblico per scoprire tutti i dettagli dell’intervento.

About author

Luigi Fusco
Luigi Fusco 665 posts

Luigi Fusco - Docente di italiano e storia presso gli Istituti Superiori di Secondo Grado, già storico e critico d’arte e guida turistica regione Campania. Giornalista pubblicista e autore di diversi volumi, saggi ed articoli dedicati ai beni culturali, alla storia del territorio campano e alle arti contemporanee. Affascinato dal bello e dal singolare estetico, poiché è dal particolare che si comprende la grandezza di un’opera d’arte.

You might also like

Attualità 0 Comments

L’Astra Day. Michele Tari, Asl: Una pagina molto importante

Maria Beatrice Crisci -«Ragazzi avete scritto una pagine importante della campagna vaccinale 2021. Raggiunto obiettivi importanti ed inaspettati: più di 41 ore di attività continua. 8165 dosi di vaccino inoculate

Attualità 0 Comments

Natale, festa per i bambini in ospedale. Arriva la fanfara

(Beatrice Crisci) – “E’ Natale ogni volta che sorridi a un fratello e gli tendi la mano. E’ Natale ogni volta che rimani in silenzio per ascoltare l’altro. E’ Natale

Primo piano 0 Comments

Primo giugno. World milk day, una tazza è un pieno di energia

Maria Beatrice Crisci Sapete che oggi è il World milk day, la Giornata Mondiale del Latte. Proprio così! E’ stata indetta dalla Fao dal 2001 per celebrare un alimento, più

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply