Il bello e il sano dell’arancione, il prof Monda loda l’albicocca

Il bello e il sano dell’arancione, il prof Monda loda l’albicocca

Maria Beatrice Crisci

monda

– «Il suo bellissimo colore è dato dalla presenza di una significativa quantità di carotenoidi, ai quali va ascritto il salutare effetto antiossidante ed “antinvecchiamento”. L’albicocca è ricca anche di vitamine (B, C, PP), minerali (potassio, magnesio, fosforo, ferro, calcio, rame) e fibre solubili». Così il professore Marcellino Monda, ordinario di Fisiologia e direttore del reparto di Dietetica e Medicina dello Sport dell’Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli” e Direttore del Dipartimento di Medicina Sperimentale dell’Università della Campania “Luigi Vanvitelli.

Il professore poi aggiunge: «È un tipo di frutta tipico della Campania Felix: gli alberi di albicocco occupano circa seimila ettari di terreno nella province campane che affacciano a mare e la zona casertana incide per il 25% sulla produzione campana di albicocche. Il basso potere calorico (45-50 calorie/100 grammi) rende l’albicocca un tipo di frutta permesso in uno schema dietetico dimagrante». Professore Monda, un frutto che può sostituire un pasto? «Cinque albicocche oppure due albicocche ed un bicchiere di latte possono essere utilizzati come un pasto alternativo, a pranzo o a cena, in questo periodo di inizio estate. Si rispetta così il principio della stagionalità degli alimenti utilizzati e la regola virtuosa dei prodotti locali “a chilometro zero”. Coloriamo, quindi, la nostra tavola con l’arancione dell’albicocca fresca, dovendo d’inverno accontentarci delle confetture di albicocche, che non apportano la stessa soddisfazione alla vista e al palato».

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 9770 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Attualità

Open Studio all’Esagono, nasce l’architettura dal volto umano

Maria Beatrice Crisci – Momento di formazione professionale ma anche piacevole aperitivo l’Open Studio al concept store Esagono, nella sua sede di piazza Sant’Anna a Caserta. Insomma, un nuovo modo

Primo piano

Sistema Museale casertano, sei scuole aderiscono al progetto

– La giunta comunale ha approvato, su proposta degli assessori alla Cultura e alla Pubblica Istruzione Lucia Monaco e Adele Vairo, la delibera del progetto del Sistema Museale Terra di

Salute

Donna, la Regione Campania lancia la prevenzione nelle ASL

(Maria Beatrice Crisci) – “Prevenzione Donna”: la Regione Campania scende in campo per la prevenzione. L’obiettivo è quello di coinvolgere il maggior numero possibile di donne e informarle sulla necessità e