Il Belvedere di San Leucio, molto di più di una semplice guida

Il Belvedere di San Leucio, molto di più di una semplice guida

Maria Beatrice Crisci

– “Ringrazio la famigliguida belvederea Mazzei e la casa editrice Colonnese che hanno accettato insieme a noi la sfida di raccontare e fare vedere il Belvedere di San Leucio in una dimensione nuova. Li ringrazio per questa opera indirizzata a promuovere utilmente uno dei nostri beni culturali di maggiore prestigio». Così il sindaco Carlo Marino in occasione della presentazione della guida “Il Belvedere di San Leucio”, edito da Colonnese.

Il primo cittadino ha poi aggiunto: “La grande bellezza dei nostri luoghi deve diventare fattore e propulsore di un’economia fondata sulla cultura e sul turismo. L’iniziativa si affianca in questo modo alla serie di azioni e programmi che il Comune IMG_0259e i privati stanno per realizzare nella zona per assicurare maggiore incisività alle strategie di valorizzazione del territorio”. Con il sindaco Carlo Marino e l’assessora Tiziana Petrillo anche l’autrice Giuseppina Narciso. Quindi, Adelaide Marrone, curatrice del progetto fotografico, Francesca Mazzei, Colonnese Editore e Rosaria Rizzo, direttrice editoriale Colonnese.

Per l’assessore Tiziana Petrillo “la Guida è l’elemento che mancava nel quadro di tutte le nostre attività grazie alle quali da mesi stiamo garantendo forte impulso e una più ampia comunicazione a quanto serve per un efficace percorso di crescita all’insegna della cultura e del turismo”.

Per l’autrice Giuseppina Narciso: “E’ stata una sfida. Un lavoro che ha ripagato dello sforzo fatto e che è partito dall’idea di creare qualcosa che oltre al contenuto scientifico fosse anche di semplice lettura e agevole. E proprio per questo l’immagine che accompagna il testo ci è servita molto. Abbiamo cercato di comunicare con l’aiuto di documenti quello che ora forse non c’è più”.

ll volume gode, infatti, di un ampio progetto fotografico di Adelaide Marrone che ha sottolineato: “L’immagine è fondamentale, serve a conservare i contenuti nella mente che rimangono poi impressi. Le foto dunque come strumento conoscitivo”.

Edita per ora in italiano ed inglese (in attesa dell’edizione internazionale), la guida si affianca nell’attenzione al capoluogo di Terra di Lavoro alla “Guida alla Reggia di Caserta”, già pubblicata in cinque lingue.

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 9768 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Primo piano

Il “mendicante”, torna alla Reggia il pastore trafugato

Luigi Fusco -Dopo quasi Quarant’anni torna alla Reggia di Caserta uno dei pastori trafugati, nel gennaio del 1985, dal Presepe di Corte.Il “mendicante”, questo il titolo del soggetto, è stato

Primo piano

Settembre al Borgo, pronta la nuova edizione targata Avitabile

«Dopo il via della rassegna “Un’Estate da Re” tornata da qualche giorno a dare lustro alla nostra città con artisti di calibro internazionale e che ci terrà compagnia anche in

Primo piano

#Soslettura, consigli dagli scrittori in tempo di emergenza

Maria Beatrice Crisci -In questi giorni di difficoltà la cultura fa rete e si organizza. Tantissimi le iniziative che stanno nascendo sui social. Così i salotti on air dove poter