Il Don Gnocchi è di buona Costituzione, va in finale nel contest

Il Don Gnocchi è di buona Costituzione, va in finale nel contest

Claudio Sacco

– L’istituto Don Gnocchi di Maddaloni tra le prime cinque scuole classificate tra le 20 squadre indicate come finaliste al Concorso nazionale “Rileggiamo l’articolo 34 della Costituzione”. Un risultato importante per l’istituto guidato dalla preside Annamaria Lettieri che conferma l’impegno di docenti e studenti in questo periodo non certo facile per l’istituzione scolastica. Il concorso nazionale per una “rilettura dell’art. 34 della Costituzione” è indetto dall’Associazione Art. 21 con l’Ordine Nazionale dei Giornalisti, Rai Radiotelevisione Italiana, Rai Cultura Rai Scuola, Federazione Nazionale della Stampa Italiana, Associazione Italiana Costituzionalisti. A guidare gli studenti della IV B dell’indirizzo economico-sociale le professoresse Maria Antonietta  Zambella di diritto e Flavia Castaldo di italiano. Queste le loro parole: «La nostra scuola non si è mai fermata, ha continuato a sostenerci, a indirizzarci, a guidarci nel cammino, sempre più impervio nell’attuale scenario di Did e di Dad, verso una crescita che non fosse solo scolastica, ma soprattutto umana. Nella solitudine delle nostre camere, tra computer, tablet e telefonini, non siamo mai stati completamente soli, anzi ci siamo sentiti anche più uniti a livello empatico in un percorso comune per superare le difficoltà e le differenze». E ancora sottolineano: «Gli alunni, divisi in quattro squadre, si sono sentiti ispirati e liberi di esprimere le loro idee su una scuola del “futuro” più equa e più vicina alle loro esigenze sia didattiche che umane. Lo hanno fatto in forza della volontà di superare le attuali difficoltà, con l’aiuto fornito dalla scuola, attraverso la generosa elargizione da parte della preside Annamaria Lettieri di ogni strumento atto a favorire il superamento delle disuguaglianze sociali e con il continuo sostegno dei docenti». La professoressa Castaldo aggiunge: «La IV B, con il suo elaborato, è così rientrata nella rosa dei primi 5 classificati tra le 20 squadre indicate come finaliste a livello nazionale, soprattutto per la fiducia espressa in un modello di scuola “futurista” e per la profonda consapevolezza che qualsiasi riforma, realmente innovativa, sia destinata a fallire se non sarà attuata con la loro partecipazione. Non sono mancati i ringraziamenti dell’Associazione Art. 21, nella figura del coordinatore nazionale del concorso, Renato Parascandolo, che così ha voluto commentare la partecipazione del liceo Don Gnocchi: «Desideriamo esprimere a tutti voi la nostra gratitudine per averci consentito di realizzare e portare a termine il concorso di quest’anno nonostante abbiate dovuto farvi carico di enormi responsabilità, non solo professionali. Dobbiamo tutto alla vostra passione per l’insegnamento e per la formazione civile dei giovani». La premiazione si terrà a Roma alla fine del mese di settembre. Nell’occasione si conoscerà il nome dell’istituto vincitore del Concorso Nazionale.

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 8558 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Primo piano 0 Comments

Lucio incontra Lucio, Sebastiano Somma tra Dalla e Battisti

Claudio Sacco ph Pino Attanasio   – Al Teatro Augusteo di Napoli, Sebastiano Somma ha portato in scena “Lucio incontra Lucio”. Uno spettacolo scritto da Liberato Santarpino, di cui ha curato anche

Primo piano 0 Comments

Beni confiscati e codice antimafia, incontro Agrorinasce e Cgil

Claudio Sacco – Sarà ospitato presso il Centro di educazione e documentazione ambientale di Santa Maria La Fossa “Pio La Torre“, realizzato su un bene confiscato a Francesco Schiavone, Sandokan,

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply