Il palco è il luogo della mente, così parlò Bellavista-Gleijeses

Il palco è il luogo della mente, così parlò Bellavista-Gleijeses

Alessandra D’alessandro (ph Giuseppe Sorbo)

– «L’adattamento teatrale che ho scritto non è affatto una pedestre sbobinatura del film. Chi sa di cinema e di teatro ci insegna che sono necessari codici di comunicazione molto diversi». Lo ha tenuto a sottolineare Geppy Gleijeses ospite con Marisa Laurito e Benedetto Casillo del Salotto a Teatro, il ciclo di eventi promosso dal Teatro Pubblico Campano, ideato e curato dalla giornalista Maria Beatrice Crisci. Il tris d’attori era in scena lo scorso weekend al Teatro Comunale di Caserta con lo spettacolo Così parlò Bellavista, adattamento teatrale e regia di Geppy Gleijeses dal film e dal romanzo di grande successo di Luciano De Crescenzo.

Gleijeses, che nel film interpretava Giorgio, ha poi sottolineato: «Lo spazio scenico a cui ho pensato e che Roberto Crea ha splendidamente realizzato ritrae il Palazzo dello Spagnolo. Con i suoi incroci di scale e le sue prospettive diventa un luogo della mente». Lo spettacolo ripropone invero le scene più esilaranti del film come “il cavalluccio rosso”, ”la lavastoviglie”, “il Banco Lotto”, “la 500 tappezzata di giornali” e, naturalmente, il mitico contrasto tra il professor Bellavista, interpretato da Gleijeses, e il direttore dell’Alfasud, Cazzaniga. Marisa Laurito, grande amica di Luciano De Crescenzo, ha ricordato il suo stretto legame con l’autore del film e del romanzo Così parò Bellavista. Lei che sulla scena è la signora Bellavista non ha nascosto la sua emozione nel portare in scena un’opera che è diventata un vero è proprio cult.

Quindi, Benedetto Casillo, l’unico che è rimasto nel ruolo che interpretò nel film, ovvero Salvatore, il mitico vice sostituto portiere. Un appuntamento quello de Il Salotto a Teatro che permette al pubblico di incontrare i protagonisti degli spettacoli con lo scopo di contribuire a superare la barriera tra palcoscenico e platea, mettendo in diretto rapporto registi, attori, autori con gli spettatori e con tutti quanti amino il mondo teatrale. Tra i presenti anche l’assessore alla Cultura del Comune di Caserta Enzo Battarra.

About author

Alessandra D’alessandro
Alessandra D’alessandro 88 posts

Alessandra D'alessandro - Studentessa presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, facoltà di Lettere indirizzo linguaggi dei media. Ha frequentato il liceo classico Giannone a Caserta. Ha conseguito certificazioni di lingua inglese presso Trinity College London. Attualmente collabora nell’azienda familiare occupandosi di social media, comunicazione e fashion buying. Interesse spiccato per il mondo della moda, il giornalismo, la comunicazione e la cultura olfattiva.

You might also like

Attualità 0 Comments

La notte europea dei ricercatori. A Pozzilli la terza edizione

Tutto pronto a Pozzilli per la terza edizione della Notte Europea dei Ricercatori. Mercoledì 28, giovedì 29 e venerdì 30 settembre l’I.R.C.C.S. Neuromed di Pozzilli apre le sue porte per

Comunicati 0 Comments

Derive in Terre Blu, è a Caserta il festival sul contemporaneo

– Si inaugura sabato 23 ottobre alle 19 presso il centro Terre Blu, in via San Nicola 27 a Caserta, il festival “DERIVE”, incentrato sulla narrazione del contemporaneo e la

Spettacolo 0 Comments

Teatro di cortile. In scena Sergio Rubini, Isa Danieli e Imma Villa

Claudio Sacco -In una prova d’attrice a scena “nuda”, Imma Villa darà il via alla terza settimana di programmazione per “Teatro di Cortile” a Palazzo Firrao Napoli, che continua a essere

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply