Imola, si presenterà il premio letterario made in Casalnuovo

Imola, si presenterà il premio letterario made in Casalnuovo

Claudio Sacco

una città che scrive– Ci sarà anche un pezzo di Campania letteraria quest’anno alla Festa de L’Unità Nazionale 2017 in programma a Imola dal 9 al 24 settembre. Infatti, la manifestazione ospiterà anche Una città che scrive. È questo il premio letterario promosso da Giovanni Nappi, presidente del Consiglio Comunale di Casalnuovo di Napoli.

Si tratta, invero, di un’esperienza tutta campana, che ha già nella sua prima edizione ottenuto riscontri positivi.
 Il Premio, patrocinato dalla Regione Campania, dalla Regione Marche e dal Parlamento Europeo, e con il logo Matera Capitale Europea della Cultura 2019, ha già contato quest’anno 1700 partecipanti, istituendo una sezione per le zone terremotate delle Marche, una menzione per i detenuti nei carceri napoletani e una sezione Scuola, che ha premiato quest’anno la poesia di un ragazzo dislessico di Milano. 
Una bella esperienza, insomma, da raccontare e valorizzare. Con Giovanni Nappi ci sarà Samuele Ciambriello, giornalista e docente universitario (nella foto di copertina).

Al Premio Letterario “Una città che scrive” è legata l’edizione di una antologia dall’omonimo titolo, una raccolta di poesie e racconti brevi, scelti tra i testi che partecipano al concorso. La prefazione nella prima antologia, che lanciava l’esperienza del Premio, portava la firma di Gianni Pittella, presidente del gruppo Socialisti & Democratici al Parlamento Europeo. Quest’anno, invece, è stata la volta di Arturo De Vivo, prorettore dell’Università degli studi di Napoli Federico II.
L’appuntamento è per venerdì 15 settembre alle ore 21 al Parco Lungofiume di Imola e il titolo dell’iniziativa alla Festa de L’Unità sarà “Individuo e società. La forza della scrittura come riscatto individuale e sociale”.

Giovanni Nappi ha sottolineato: “Ringrazio il Partito Democratico e Patrizia Torricelli, nominata da Matteo Renzi responsabile Dipartimento Editoria del Pd Nazionale, per aver deciso di valorizzare la nostra iniziativa a livello nazionale; l’idea di utilizzare la scrittura a vantaggio dell’immagine di una comunità, e come strumento di riscatto, è piaciuta. Dunque, una straordinaria opportunità per la mia città, Casalnuovo di Napoli. Per me, invece, tanta emozione, soddisfazione e, da oggi, forse un pizzico di responsabilità in più”.

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 5754 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Editoriale

24 giugno, San Giovanni. Questa la notte più magica dell’anno

Augusto Ferraiuolo* – È bene ricordare fin da subito che la festività di  San Giovanni cade in prossimità del solstizio d’estate in quell’ottica sincretica che non può non caratterizzare le variazioni dei

Primo piano

Caserta, arriva Michelangelo in scena. Firmato Vittorio Sgarbi

Maria Beatrice Crisci – Dopo Caravaggio, Michelangelo. Continua il viaggio teatrale di Vittorio Sgarbi tra i colossi della storia dell’arte. Martedì 20 marzo alle ore 20.45 al teatro comunale Parravano di

Scuola

Sistema Moda. L’indirizzo più fashion è all’Iti Giordani

Claudio Sacco -Nasce all’Itis Giordani di Caserta guidato cdalla dirigente Antonella Serpico un nuovo indirizzo di studio. Va detto che l’ITI-LS “F.Giordani”, sempre sensibile alle richieste derivanti dal territorio, e

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply