Io Dono, Luca Rossi chiude a Lioni la giornata di solidarietà

Io Dono, Luca Rossi chiude a Lioni la giornata di solidarietà

-Dopo due anni di fermo a causa del Covid torna “Io dono”, la giornata irpina dedicata alla sensibilizzazione per la donazione degli organi e per la prevenzione delle malattie rare. L’Associazione di
Promozione Sociale presieduta da Giovanbattista Capasso organizza il 21 agosto 2022 la giornata all’insegna dello sport, della solidarietà e della salute, partecipata da appassionati, medici, cittadini e da
professionisti di ogni genere. Il torpedone in sella alle due ruote è pronto a riaffermare il valore della
donazione degli organi e del principio di solidarietà verso il prossimo, ma anche ad accendere i riflettori
sulla valorizzazione naturalistica e turistica del territorio. Dalla nascita dell’evento del 2014 ad oggi, Io
dono ha registrato 38 tappe complessive, 22 paesi che hanno ospitato la manifestazione, oltre 375 km
percorsi, oltre 2800 partecipanti, decine di associazioni e centinaia di volontari per organizzare l’evento.
“E’ il momento del salto nazionale” ha annunciato il presidente Capasso.
La giornata irpina per la sensibilizzazione alla donazione degli organi e alla prevenzione delle malattie
rare sarà anticipata da un incontro dei componenti dell’A.P.S. e i sei sindaci coinvolti dal tracciato.
Sabato 20 alle ore 20.00 il presidente professor Giovanbattista Capasso incontrerà gli amministratori a
Lioni per discutere delle iniziative da intraprendere nelle prossime settimane.
L’evento è promosso in collaborazione con l’Arcidiocesi di Sant’Angelo dei Lombardi, con il sostegno
della Società Italiana ed Europea di Nefrologia, della Fondazione La Nuova Speranza, la Fondazione
Italiana del Rene, l’Ospedale Bambino Gesù Ospedale pediatrico, e si avvale della presenza di F.C.I.,
ANED, AIDO, AVIS, ANPAS, FIAB, le Amministrazioni dei Comuni attraversati dal torpedone
ciclistico e altre associazioni di volontariato. La novità di quest’anno è la divulgazione del messaggio sui
trapianti pediatrici e il coinvolgimento di giovani pazienti, che parleranno della donazione per “restituire
una persona ad una vita normale”. Infatti saranno coinvolti i bambini trapiantati dell’ospedale pediatrico
Bambino Gesù, oltre a due suore, Suor Giulia e Suor Carla, che racconteranno la loro esperienza in
qualità di ricevente e donatrice.
L’ambizione degli organizzatori, come ha sottolineato il professor Giambattista Capasso, è quella di
portare la manifestazione su un livello nazionale, per coinvolgere un numero sempre crescente di donatori e promuovere una campagna di sensibilizzazione a maglie larghe. Arrivano in Alta Irpinia donatori e riceventi da ogni parte d’Italia, per testimoniare l’importanza del gesto che non è solo uno slancio di solidarietà, ma è un vero e proprio atto di civiltà.
Particolarmente sensibili, le amministrazioni comunali coinvolte nel percorso sono pronte a spalancare le
porte dei comuni per ospitare momenti di convivialità e arricchimento, oltre che a mettere in mostra le
bellezze naturalistiche e il patrimonio ambientale. Infatti come è stato reso dalle testimonianze degli
amministratori di Lioni, Andretta, Guardia Lombardi, Sant’Angelo dei Lombardi e Conza della
Campania, la ciclopedalata non agonistica rappresenta un evento particolarmente atteso e sentito.
La ciclopedalata vedrà la partenza da Lioni alle ore 9.30 e attraverserà nell’ordine, le località ed i Comuni
di Sant’Angelo dei Lombardi (loc. Quadrivio), Guardia Lombardi (loc. Taverne) Andretta, Conza della
Sede Associazione:
Via G. Marconi n° 50 – 83047 – LIONI (AV)
Tel. 347-7307952
Email: rafcapasso@virgilio.it
Campania, Sant’Andrea di Conza, Teora e infine il rientro a Lioni alle ore 19.00 circa. In ogni tappa sono
previsti momenti di riflessione e racconti delle testimonianze dei soggetti trapiantati ed ammalati, dei loro
familiari e delle associazioni operanti nel settore.
La serata di Io dono si concluderà con l’esibizione di Luca Rossi, autore e interprete per il teatro e la
musica. È considerato tra i più rappresentativi esponenti della tammorra. Ha avuto collaborazioni,
partecipazioni e registrazioni con molti esponenti della scena musicale popolare italiana e della musica
etnica internazionale: Teresa de Sio, Marcello Colasurdo, Enzo Avitabile, Orchestra Popolare Campana e
Eugenio Bennato, NCCP e Tullio de Piscopo, Benham Samani (Iran), Kelvin Sholar (Stati Uniti),
Tambours du Mediterraneè (Francia- Tunisia) e con produzioni e compagnie di teatro danza e spettacoli
televisivi.Nel 2014 incide il suo primo album solista “Pulecenella Love”. Nello stesso anno il disco viene
candidato dal Premio Tenco come miglior album in dialetto.

Comunicato stampa

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 9768 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Salute

Piede diabetico. Il policlinico Vanvitelli centro d’eccellenza

Maria Beatrice Crisci -«Sono orgogliosa per la vetrina che Medscape, sito web statunitense ha offerto al nostro ultimo lavoro sul rischio di amputazioni per piede diabetico durante il periodo di

Primo piano

Una luce per Gennaro, è la fiaccolata delle mamme a Caserta

Alessandra D’alessandro -“Una luce per Gennaro” è la fiaccolata organizzata dalla comunità casertana, in particolare dalle mamme di ragazzi e ragazze casertani, dopo l’evento di cronaca dello scorso sabato. Il

Spettacolo

Ernia, l’hip hop conquista il pubblico di Un’Estate da Belvedere

Emanuele Ventriglia -Ernia accende il Belvedere di San Leucio con il «Tutti Hanno Paura – Summer Tour». Nella serata di ieri lunedì 31 luglio il rapper si è esibito in