JobFestival alla Vanvitelli, tre giornate di orientamento con Confindustria

JobFestival alla Vanvitelli, tre giornate di orientamento con Confindustria

Pietro Battarra

-Alla Vanvitelli al via il JobFestival 2020. Tre giornate di orientamento al lavoro. L’iniziativa è organizzata dall’Ateneo in collaborazione con Confindustria Caserta. Dal 28 al 30 settembre 24 aziende campane e multinazionali incontreranno studenti e laureati dell’Università della Campania all’interno del JobFestival che quest’anno sarà realizzato interamente on line. Il format sviluppato dall’Ufficio Attività Studentesche di Ateneo prevede l’organizzazione di workshop aziendali tutti i giorni dalle 9:00 alle 13:00 e una tavola rotonda nel pomeriggio con la presenza di imprenditori del territorio.

“Il confronto tra gli studenti e le realtà imprenditoriali del territorio è un momento fondamentale per la crescita e la formazione dei giovani – ha detto Giuseppe Paolisso, Rettore dell’Ateneo Vanvitelli – Il placement è una delle missioni dell’Università a cui non si può rinunciare, con tutte le difficoltà che persistono in questo momento di emergenza. Il Job Festival, oggi più che mai, è un mezzo importante per consentire agli studenti di guardare al futuro”.

Sono 24 le realtà confermate: Akka Italia, Procter&Gamble, Alleanza Assicurazioni, Leroy Merlin, NTT Data, BDO, Salchain, Accenture, Umana, Engineering, Progesoftware, Alten, Bit4id, Kineton, Sagres, CGM Consulting, DXC Technology, Netcom Group, New Net, Adecco, Erre Technology, Assicurazioni Generali, Lidl, Gruppo FOS. Tutte le imprese presenti hanno al momento posizioni aperte e sono interessate ad inserire neolaureati dell’Università della Campania.

Le tavole rotonde del pomeriggio sono organizzate in collaborazione con Confindustria Caserta. Il programma prevede:

  • 28 settembre: Le professioni dell’area umanistica
  • 29 settembre: Le professioni dell’area tecnico scientifica
  • 30 settembre: Autoimprenditoria e libera professione

Per la realizzazione dell’evento è stato sviluppato il portale www.jobfestival.unicampania.it.

Studenti e laureati possono selezionare gli incontri a cui sono interessati e, al termine dell’evento, il database dei partecipanti sarà consegnato alle aziende per avviare l’iter di selezione.

Nelle giornate del Job Festival gli iscritti potranno partecipare ai workshop ed alle tavole rotonde direttamente dal sito e intervenire attraverso domande testuali o in videochat.

Il job festival e le tavole rotonde potranno rafforzare ulteriormente il dialogo tra i nostri laureati e il territorio favorendo una sempre più significativa coincidenza tra le competenze dei nostri laureati e l profili professionali necessari alle aziende. Favorire l’applicazione diretta, la valorizzazione e l’impiego della conoscenza, fornire strumenti e servizi in grado di favorire la crescita culturale ed economica soprattutto del territorio in cui l’Università opera è, da sempre, l’obiettivo del placement  della Vanvitelli– ha dichiarato la Professoressa Nadia Barrella (foto), Delegata al Placement dell’Ateneo. Per l’organizzazione del JobFestival l’Università si è affidata ad Emblema,la Fondazione leader in Italia nell’ideazione di progetti di orientamento al lavoro ed organizzatrice della Borsa del Placement.

About author

Pietro Battarra
Pietro Battarra 87 posts

Pietro Battarra, giornalista pubblicista. Iscritto a Scienze delle Comunicazioni Università Suor Orsola Benincasa Napoli, si interessa in particolare di cultura e fenomeni sociali. La sua passione sono la moda e il fitness. Ha iniziato giovanissimo a sfilare per marchi come Dolce&Gabbana, Trussardi, Hogan, Roberto Cavalli, Alcott, MSGM, Minimal ed è stato protagonista di shooting fotografici e cataloghi per importanti campagne pubblicitarie. Dall’esperienza a New York a quella in Cina, nei suoi progetti c’è quello di occuparsi di marketing e comunicazione.

You might also like

Cultura

Giugno al Museo con la Reggia di Caserta, qui l’arte è di moda

(Maria Beatrice Crisci) – C’è anche il particolare del dipinto della Regina Maria Teresa d’Asburgo Lorena di Francesco Torr conservato alla Reggia di Caserta tra le locandine digitali della nuova

Spettacolo

InATTESA, riparte il Teatro Civico 14. Gli spettacoli dei prossimi tre mesi

Maria Beatrice Crisci -Il Teatro Civico 14 di Caserta finalmente riparte dopo la pausa determinata dalla pandemia. «InAttesa», rassegna di teatro in tempi i e luoghi incerti, è il titolo

Primo piano

Una canapa tutta da mangiare, si fa gastronomia a Caturano

Maria Beatrice Crisci – La canapa ha segnato la storia del territorio casertano e potrebbe anche rappresentare il futuro nell’economia di Terra di Lavoro. Infatti, negli ultimi tempi si sono registrate

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply