l gazebo di Marino a piazza Pitesti. Lavoro, servizi sociali e sicurezza le richieste dei casertani

l gazebo di Marino a piazza Pitesti. Lavoro, servizi sociali e sicurezza le richieste dei casertani

Tante le proposte avanzate dai cittadini che nella giornata odierna hanno fatto visita al gazebo organizzato in piazza Pitesti dal candidato sindaco di Caserta per la coalizione di centrosinistra, Carlo Marino, e animato da tanti giovani volontari a sostegno della sua candidatura a primo cittadino. La manifestazione ha visto anche la presenza del neosegretario cittadino del Partito Democratico, Enrico Tresca, e di numerosi candidati nelle liste collegate a Marino.
Nonostante il maltempo, che ha caratterizzato soprattutto la prima parte della mattinata, tanti sono stati i cittadini che si sono avvicinati al gazebo e che hanno voluto lasciare il loro contributo di idee e proposte, inserite nelle apposite nasse da pesca, simbolo di operosità e cultura popolare. 
Lavoro, e quindi strategie e soluzioni da adottare per superare la crisi e creare occupazione, servizi sociali, con particolare riguardo all’assistenza per anziani e disabili, e sicurezza sono stati alcuni tra i temi più indicati dai cittadini, che, con le loro idee, avranno la possibilità di contribuire ad integrare ed arricchire il programma elettorale di Carlo Marino, che appare quanto mai «aperto» ai suggerimenti dei casertani.
«E’ stata una giornata molto importante – ha spiegato Marino – in quanto la cittadinanza ha risposto in maniera davvero positiva al nostro invito a partecipare e a contribuire con idee e proposte ad un nuovo progetto di città. Saremo attenti a valutare con attenzione quanto i cittadini ci hanno suggerito e continueremo nella nostra campagna elettorale basata sull’osservare e ascoltare per poi formulare le risposte adeguate. Solo con la partecipazione di tutti possiamo riuscire a rilanciare Caserta».
Dopo la prima tappa di oggi in piazza Pitesti, nei prossimi giorni il gazebo toccherà tutti i punti della città, a partire dalle frazioni e dei luoghi a ridosso del centro. Il calendario del “tour” sarà disponibile sul sito internet ufficiale del candidato (www.carlomarino.it) e sui social network.

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 7519 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Primo piano 0 Comments

Vanvite’, te piace ‘o presepio? E lui: Efficaci questi napoletani

Luigi Fusco -Quando l’architetto Luigi Vanvitelli giunse da Roma a Napoli, per ricevere il prestigioso incarico da parte di Carlo di Borbone per la costruzione della nuova Reggia a Caserta,

Primo piano 0 Comments

Da Capodichino alla Reggia di Caserta. In autobus di linea

(Redazione) – È stato lo stesso Mauro Felicori ad annunciarlo dall’alto del suo social network preferito, Facebook. Il Direttore generale della Reggia di Caserta ha così postato: “Un’altra buona notizia

Primo piano 0 Comments

Ex Casermette, associazioni chiedono l’autogestione dell’area

Maria Beatrice Crisci – Le associazioni aderenti al comitato “Amici di Villetta Padre Pio” ieri sera hanno svolto un’azione dimostrativa facendo ingresso nell’area ex Casermette. Una zona di 6 ettari

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply