La Canonica. Eco-democrazia, conferenza di Sergio Messina

La Canonica. Eco-democrazia, conferenza di Sergio Messina

Claudio Sacco -Giovedì 27 febbraio alle ore 17 salirà sulla cattedra de “La Canonica Sergio Messina, avvocato casertano, per una conferenza dal titolo “Eco-democrazia. Per una fondazione ecologica del diritto e della politica”, che è anche il titolo di un libro che ha recentemente pubblicato per i tipi di Orthotes editore, Nocera inferiore (SA), 2019.

Sergio Messina ha conseguito il diploma di maturità classica presso il Liceo Classico Statale “Pietro Giannone” Caserta nel Luglio 1999. Successivamente ha conseguito presso l’Università degli studi di Napoli la laurea in Giurisprudenza, indirizzo in Diritto Civile nell’ottobre del 2006, discutendo una tesi in filosofia del diritto: “La decostruzione da pratica filosofica a pratica ermeneutica del diritto e della giustizia”, relatore il prof. Angelo Abignente.

Dopo la laurea nel 2008 ha frequentato un master di I livello in Diritto dell’ambiente presso Università degli studi di Siena, Facoltà di Giurisprudenza. Il titolo della sua tesi è stato “Il risarcimento del danno ambientale. Il passaggio dal vecchio al nuovo regime”.

Infine, nel 2017 ha conseguito il titolo di dottore di ricerca (PhD) in Diritto pubblico, Teoria delle istituzioni nazionali ed europee e Filosofia giuridica, curriculum in Etica e filosofia politico-giuridica, presso l’Università degli Studi di Salerno, Campus di Fisciano (SA), Laboratorio Hans Kelsen. Il titolo della tesi di dottorato è stato ”Il concetto di democrazia ecologica nel dibattito filosofico e giuspolitico contemporaneo. Tra autorità e libertà, comunità e natura”.

Il punto di partenza della conferenza dell’avv. Messina sarà la “delimitazione” di un campo di indagine molto vasto, articolato e complesso, quello appunto della “questione ambientale”. Tale “delimitazione” in realtà serve a costituire un angolo visuale mediante il quale osservare la totalità del reale e non soltanto una parte di esso. L’ecologia non rappresenta una delle tante branche del sapere ma costituisce essa stessa un nuovo “paradigma” di interpretazione della realtà a sua volta finalizzato a un’azione che considera la cooperazione e non il conflitto tra le parti la cifra per una riarticolazione dei rapporti sociali, economici, politici e in generale umani, per una trasformazione e rigenerazione complessiva delle relazione società-mondo naturale.

A partire da un “esperimento” con gli intervenuti (disegnare e interpretare il triangolo di Walther) sarà possibile comprendere e discutere attorno ad alcune parole chiave fondamentali (entropia, sostenibilità, impronta ecologica, ecc.) che costituiranno a loro volta il perimetro di “conoscenza” entro il quale improntare un discorso che superi le etiche e le dottrine politiche “tradizionali”, per poi approdare (mediante un breve excursus sulle correnti dell’ambientalismo e dell’ecologismo) a una concezione “eco-democratica”, in cui gli interessi individuali (in special modo economici), le “competenze specialistiche” e le delimitazioni amministrative lasciano il posto ad una visione “olistica” della politica, dell’economia e del diritto per dare spazio a “pretese comuni”, “saperi profani” e “delimitazioni naturali”, che stravolgano la divisione tra saperi umanistici e scientifici, frutto di un’epistemologia improntata ancora sul persistente “dominio” del genere umano sulla natura.

Condividi questo articolo:

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 5543 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Attualità

Battarra: Dal progetto Scuola Viva della Regione opportunità anche per la città che investe sull’istruzione

Ottima notizia anche per Caserta il finanziamento di cento milioni di euro per il programma Scuola Viva attuato dalla giunta De Luca. Grazie al Fondo Sociale Europeo saranno realtà numerosi

Condividi questo articolo:
Attualità

Natale a Caserta, si accendono le mille luci del grande albero

Maria Beatrice Crisci – Ora è Natale! Con l’accensione delle mille luci del grande Albero in piazza Dante anche a Caserta hanno avuto inizio ufficialmente le festività. Insieme al presidente

Condividi questo articolo:
Primo piano

Referendum costituzionale, ecco le ragioni del sì

A meno di un mese dal voto referendario, un interessante appuntamento è in programma per il prossimo 11 novembre a San Nicola la Strada. “Referendum costituzionale-Le ragioni del sì” è

Condividi questo articolo:

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply