“La cetra di Achille”, i laboratori dell’Accademia Yamaha

“La cetra di Achille”, i laboratori dell’Accademia Yamaha

“La cetra di Achille” è il titolo dei due laboratori musicali organizzati dall’Accademia Musicale Yamaha nei giorni di sabato 22 e 29 febbraio alle ore 16. I due appuntamenti saranno ospitati dalla sede di San Nicola la Strada.

La musica tra miti e leggende sarà il filo conduttore dei due incontri, nati da un’idea di Mena Santacroce, direttrice dell’Accademia Musicale Yamaha. È lei che ha coinvolto Guido Coppola, docente di latino e greco del liceo Quercia di Marcianise, nella ricerca di nessi tra la musica, i miti e le leggende dell’antica Grecia. Da qui dunque i laboratori avviati già da qualche anno, che continuano con queste due date di febbraio.

La professoressa Santacroce spiega: «Tutti sanno che Achille fu il più forte dei guerrieri greci, imbattibile e terribile con le armi, ma forse non tutti sanno che l’eroe sapeva suonare bene la cetra. Ma perché un rude soldato come Achille si dimostra un eccellente musico? Anche Ulisse conosce l’arte della musica. E qual è la storia della cetra? Cosa c’entrano a tal riguardo Apollo e suo fratello Hermes? A queste e ad altre domande risponderà il professore Coppola durante gli incontri. Ovviamente le attività sono riservate esclusivamente agli iscritti all’Accademia Yamaha».

Intanto, nelle scorse settimane l’Accademia Musicale ha aperto le porte alla libreria “Che Storia”. Queste le parole della direttrice Santacroce: «Tutto questo sempre nell’ottica di proporre un’offerta formativa ad ampio respiro con incontri di lettura e musicali tra miti e leggende. La musica a 360° già a partire dai tre anni per favorire uno sviluppo armonico della personalità, del linguaggio e un grande orecchio musicale. Gli incontri di lettura tenuti nella sede di Caserta sono stati coinvolgenti e stimolanti. Cinzia Crisci, grande lettrice ed esperta del mondo dei bambini, ha proposto letture ricche di spunti musicali e fantastici per stimolare la fantasia, la creatività e la musicalità dei piccoli. Li ha coinvolti e li ha trasportati per incanto in mondi popolati di personaggi fantastici e reali, tra miti e leggende, con uno sguardo e un orecchio sempre attenti ai suoni e ai rumori delle diverse ambientazioni. Gli appuntamenti saranno ripetuti nelle prossime settimane nella sede di San Nicola la Strada».

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 8815 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Cultura 0 Comments

Nero/Giallo al Cervantes di Roma, il noir lega Italia e Spagna

Pietro Battarra – Un fiume d’inchiostro unisce la Spagna e l’Italia; un fiume d’inchiostro che si traduce nella passione di entrambi i Paesi per i gialli moderni. Torna anche quest’anno

Primo piano 0 Comments

Pulcinellamente. Lello Esposito raccoglie il testimone di Dario Fo

“Pulcinella è tornato a casa. Dal ventre di Napoli a Sant’Arpino, dove ritrova le sue radici. E’ bello che io abbia fatto da ponte e da collante per questo incontro”.

Canale TV 0 Comments

Il libro di Marta Correggia al Cidis, Don Stefano Giaquinto

Maria Beatrice Crisci – Al Cidis di Caserta per il libro di Marta Correggia “Il mio nome è Aoise” Don Stefano Giaquinto parroco di Casagiove e il suo appello ai

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply