La Feltrinelli Express, a Capodichino la cultura prende il volo

La Feltrinelli Express, a Capodichino la cultura prende il volo

Maria Beatrice Crisci

Schermata 2017-07-10 alle 17.14.17– Luogo per eccellenza per ogni viaggiatore, rappresenta lo snodo per scambi culturali e per approcci non solo turistici ai territori. È l’aeroporto con i suoi flussi di viandanti, ma anche con le sue gallerie commerciali, con le proposte gastronomiche, le iniziative culturali, la stessa cartellonistica pubblictaria. Quello di Capodichino a Napoli, oggi più di prima un vero aeroporto internazionale, negli ultimi anni ha subito un vero e proprio processo di trasformazione, assumendo sempre più un assetto consono alla porta di ingresso di una capitale del Mediterraneo.

Va accolta in tale ottica la notizia che giovedì 13 luglio, alle ore 18, riapre a Capodichino lo store La Feltrinelli Express con i South Designers Antonio Fresa e Fabrizio Fiore. Nella zona che precede l’accesso ai controlli di sicurezza riecheggeranno le note di “Napoli Files”.

Un progetto unico nel suo genere, è scritto in una nota diffusa alla stampa. E questo grazie alle voci originali di grandi artisti come Sergio Bruni, Roberto Murolo, Nunzio Gallo, Renato Carosone, per citarne alcuni, e alle incursioni nel Newpolitan Power ad opera di Raiz degli Almamegretta, Pietra Montecorvino (la voce che Arbore scoprì in “FFSS”), Cristina Donadio (la Scianel di Gomorra), Gianfranco & Massimiliano Gallo, impegnati in un duetto virtuale con il padre Nunzio (entrambi in un momento di grande esposizione, Indivisibili per Gianfranco e I Bastardi di Pizzofalcone per Massimiliano). Uno straordinario patchwork composto da 12 grandi classici e 1 inedito: “Anema e Core”, “’O Sole Mio”, “Scalinatella”, “Nu’ quarto ’e Luna”, “Malafemmena”, “Luna Rossa”, “Torna a Surriento”, “Indifferentemente”, “Santa Lucia Luntana”, “Canzona Appassiunata”, “Carmela”, “Tammurriata Nera” e l’inedito “Tutte ’e Juorne”. Una performance esplosiva e coinvolgente darà, dunque, il bentornato in Aeroporto allo spazio dedicato agli eventi musicali e letterari. E Capodichino, già eccellenza nel mondo dei viaggi, diventa sempre più un punto di riferimento per gli incontri e il divertimento, consolidando l’idea di luogo immaginato anche per trascorrere qualche ora felice.

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 8419 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Cultura 0 Comments

Maestri alla Reggia. Attesa per il regista Paolo Genovese

E’ Paolo Genovese, vincitore del David di Donatello 2016, il prossimo Maestro protagonista alla Reggia per SunCreaCultura. Si terrà domani, 27 aprile, alle ore 18, nella Cappella Palatina della Reggia

La lasagna di Carnevale, un piatto da servire alla tavola del re

Luigi Fusco – Tra i piatti tipici della tradizione carnevalesca c’è, di certo, la lasagna, con tutte le sue varianti che cambiano da città a regione, fino al più sperduto

Primo piano 0 Comments

Anfiteatro Campano. Tre serate di grande musica, 14 -16 e 17 settembre

Pietro Battarra -Tre serate di grande musica all’Anfiteatro Campano. Lunedì 14 e poi mercoledì 16 e giovedì 17. Il sito di Santa Maria Capua Vetere della Direzione regionale Musei Campania, complesso

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply