La rivoluzione femminile, Villa Pignatelli espone donne d’arte

La rivoluzione femminile, Villa Pignatelli espone donne d’arte

Luigi Fusco

– Apre al pubblico sabato 8 maggio, dalle 10 alle 17, presso il Museo Diego Aragona Pignatelli Cortes di Napoli la mostra di Claire Fontaine, Pasquarosa e Marinella Senatore, a cura di Pier Paolo Pancotto. L’esposizione riunisce, per la prima volta il collettivo artistico Claire Fontaine fondato nel 2004 e Marinella Senatore, di Cava de’ Tirreni, classe 1977, insieme con i lavori di Pasquarosa, nota pittrice del Novecento.

La mostra è stata organizzata grazie alla collaborazione della Direzione Regionale Musei Campania, la Collezione Agovino Napoli e la Fondazione Nicola Del Roscio / Fondazione Roma. In esposizione ci saranno 34 opere insieme con alcuni documenti. L’allestimento è stato approntato sia negli ambienti già destinati alle mostre temporanee che in alcune sale storiche del museo.

Tre presenze diverse per storia, stile, generazione e cultura, accomunate dalla medesima sensibilità rivolta verso l’affermazione della libertà individuale, in special modo quella afferente alla sfera femminile. Per quanto differente sia il loro linguaggio artistico, proprio per i temi espressi i loro lavori convergono verso un unico punto in cui si esplicita anche tutta la loro dimensione creativa.

Nello specifico, i lavori di Claire Fontaine e Senatore sono proiettati verso l’attestazione di motivi riconosciuti a livello universale, come la politica, la violenza, le differenze di genere e il ruolo della donna nel contesto sociale. Tutte tematiche che vengono affrontate attraverso molteplici modalità espressive: scultura, disegno, foto, scrittura, installazioni, video-performance.

Per quanto concerne Pasquarosa, nel suo operato sono ben evidenti le medesime tracce, chiaramente calate nella dimensione sociale e culturale del suo tempo: ai primordi delle rivendicazioni dei diritti economici, civili e politici delle donne.

La mostra è stata concepita come una sorta di “colloquio virtuale” su argomenti condivisi che tendono a materializzarsi in un’unica forma: una grande installazione volta a sintetizzare il portato dialettico e sperimentale del progetto. A corredo dell’esposizione ci sarà un catalogo con testi critici e repertorio fotografico, la cui pubblicazione è stata curata da Di Virgilio Editore.

About author

Luigi Fusco
Luigi Fusco 1086 posts

Luigi Fusco - Docente di italiano e storia presso gli Istituti Superiori di Secondo Grado, già storico e critico d’arte e guida turistica regione Campania. Giornalista pubblicista e autore di diversi volumi, saggi ed articoli dedicati ai beni culturali, alla storia del territorio campano e alle arti contemporanee. Affascinato dal bello e dal singolare estetico, poiché è dal particolare che si comprende la grandezza di un’opera d’arte.

You might also like

Primo piano

Il Castello Loriano di Marcianise, Italia Nostra lo adotta

-Il 7 maggio 2022 dalle ore 9,30 alle 12,30 in piazza Umberto I a Marcianise – nell’ambito del progetto nazionale “Alla ricerca dei beni comuni” e della “Giornata  nazionale del

Canale TV

Artisti contro la guerra, l’antropologo Augusto Ferraiuolo

Maria Beatrice Crisci-Augusto Ferraiuolo antropologo culturale nel Coordinamento casertano dello Spettacolo. L’intervista per @ondawebtv

Arte

Museo Archeologico Antica Capua, la mostra Regina Viarum

Luigi Fusco -È imminente l’apertura al pubblico della tanto attesa mostra al Museo Archeologico dell’Antica Capua di Santa Maria Capua Vetere interamente dedicata alla “Regina Viarum”. I Segni del Paesaggio: