L’arte contemporanea racconta Maria, la mostra è a Capua

L’arte contemporanea racconta Maria, la mostra è a Capua

Maria Beatrice Crisci

-Tra arte e spiritualità, in occasione delle iniziative promosse dall’Arciconfraternita del SS. Rosario di Capua per l’Ottocentenario domenicano e la ricorrenza del “mese mariano”, presso la Chiesa di San Domenico, verrà inaugurata, sabato 1° Maggio alle 17, la mostra d’arte contemporanea Maria nel Racconto dell’uomo.

L’esposizione è stata voluta fortemente dal Priore del Sodalizio, Gianpaolo Palmieri, ed è stata curata da Luigi Fusco, critico d’arte, in collaborazione con l’artista Giovanna D’Amico. L’allestimento è stato approntato all’interno del trecentesco braccio dell’ex complesso conventuale domenicano,, annesso all’omonima chiesa, e ben diciassette sono gli artisti che hanno aderito.

Il percorso si articola attraverso l’esposizione di fotografie, pitture, installazioni e oggetti di arte applicata, tutti chiaramente dedicati al tema della Madonna, inseriti in un contesto di arredo sacro dove si incontrano e si armonizzano antico e contemporaneo.

Aldo Apuleo, Nicola Badia, Antonella Botticelli, Bruno Cristillo, Franco Pompeo Cucciardi, Teresa D’Abrosca, Elvira Paola D’Amico, Giovanna D’Amico, Annamaria Ferrara, Ciro Giacobone, Mario Giacobone, Ivano Iannelli, Livio Marino, Giuseppe Monaco, Rosario Napoletano, Otello Perazzi, Raffaella Vitiello.

L’evento espositivo “Maria nel racconto dell’uomo” intende narrare, con carattere tematico, il messaggio poetico, artistico e religioso, nonché emozionale e sacrale, che scaturisce dalle opere nella mostra collettiva” – ha dichiarato il Priore dell’Arciconfraternita del SS. Rosario, Gianpaolo Palmieri. “Il luogo espositivo, nella sua tipicità di chiostro sottolinea ed amplifica il messaggio comunicativo che ha caratterizzato l’espressione artistica a sfondo religioso durante i secoli. La figura di Maria si svela con uno spessore di impressionante spiritualità. Santa Teresa del Bambin Gesù così diceva: perché un Sermone sulla Santa Vergine porti frutto, bisogna che mostri la sua vita reale, così come la fa intravedere il Vangelo, e non la sua vita ipotetica” – ha aggiunto, infine, lo stesso Palmieri.

“Ripensare all’immagine della Vergine e, al contempo, riuscire a dar vita a singolari ricerche di stile, composizione e forma che possano contribuire a dare una nuova visione del “sacro mariano” in chiave contemporanea. Nel corso dei secoli artisti di chiara fama si sono interrogati sul come dare al volto e al corpo della Madonna bellezza, dolcezza, purezza, santità, dolore e redenzione, provando a tracciarne anche gli attributi principali tali da poterli poi inserire in uno specifico apparato iconografico.” – ha, invece, dichiarato il critico d’arte Luigi Fusco. La mostra sarà visitabile fino al 31 maggio prossimo.

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 9778 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Primo piano

Fili d’ombra, fili di luce. L’Ateneo Vanvitelli espone a Procida

Emanuele Ventriglia -Lo scorso 23 giugno, negli spazi di Palazzo d’Avalos a Procida, è stata inaugurata la mostra «Fili d’ombra, fili di luce». L’esposizione, che sarà visibile fino al 31

Primo piano

Fragola Art Festival, a Parete una gustosa primavera di eventi

Pietro Battarra – È stato presentato questa mattina presso il Palazzo Ducale di Parete il progetto Fragola Art Festival 2019 in programma dal 13 aprile al 30 giugno. L’evento, finanziato

Primo piano

I “molti” di Antonio Biasiucci, da ogni punto di vista

(Enzo Battarra) – La grande sala del Museo d’Arte Contemporanea di Caserta, negli austeri locali del ex cenobio di Sant’Agostino, è diventata un mare di volti. La luce è soffusa,