Le mie storie bizzarre, il primo volume di Emilia Mastrangelo

Le mie storie bizzarre, il primo volume di Emilia Mastrangelo

Emanuele Ventriglia

-Sarà presentato mercoledì 9 marzo alle 16,50 a Caserta nella sede di 50&Più (via Roma 90) il libro «Le mie storie bizzarre» di Emilia Mastrangelo. A conversare con l’autrice la giornalista Maria Beatrice Crisci. Sarà questa l’occasione per mettere a fuoco le tematiche affrontate, le ragioni ed i tratti salienti del volume., il primo dell’autrice. L’evento si aprirà con i saluti di Mariapia Ciannarella presidente di 50&più Caserta. Le mie storie bizzarre è «una raccolta di 12 short stories, scritte in tempi e situazioni diverse, che si muovono tra fiction e realtà, piccole tessere che compongono l’universo infinito dell’esistenza umana». Il volume è edito da amenofonema, collana editoariale dedicata alla narrativa.

About author

emanuele ventriglia
emanuele ventriglia 365 posts

Emanuele Ventriglia - Musicista e cantautore, studia la chitarra e canta fin da bambino. Iscritto alla facoltà di Lettere Moderne dell'Università Vanvitelli, ama l’arte e la creatività in tutte le loro forme. Oltre al portare avanti il suo progetto musicale, ha avviato un percorso di formazione di Marketing e Comunicazione.

You might also like

Primo piano

Alfonsino, la start up del food sale in cattedra al Manzoni

–Alfonsino, la start up innovativa si racconta agli studenti del rinomato istituto casertano, portando in aula una delle più interessanti esperienze imprenditoriali nate in Campania negli ultimi anni, dalla nascita

Comunicati

Passeggiando tra le fiabe, i bimbi della Giovanni XIII di Recale

-Un tuffo nel mondo delle fiabe per i bambini delle scuole dell’Infanzia e Primaria dell’istituto comprensivo “Giovanni XXIII” di Recale, diretto da Giovanni Spalice. Nell’area verde del plesso Camposciello, divisi

Primo piano

#domenicalmuseo, visita al Teatro Romano di Benevento

-Per #ladomenicalmuseo il 7 maggio prossimo sarà possibile visitare gratuitamente il Teatro Romano di Benevento. Sarà questa un’occasione speciale per ammirare la straordinaria area archeologica nel quartiere Triggio della città