Le strade di Mozart portano a Capua, una targa alla Maddalena

Le strade di Mozart portano a Capua, una targa alla Maddalena

Luigi Fusco Ph Franco Cucciardi

In occasione della ricorrenza dei 250 anni del soggiorno a Capua di Wolfgang Amadeus Mozart e suo padre Leopold verrà scoperta, domenica 30 maggio, la nuova targa storico-turistica della Chiesa della Maddalena di Capua. Sia l’iniziativa sia la realizzazione dell’insegna sono state promosse dal Centro d’Arte e Cultura “L’Airone”, presieduto da Franco Chianese. L’inaugurazione avverrà in presenza del nuovo assessore al turismo Veronica Iorio durante le visite guidate organizzate dal Touring Club di Capua.

Sullo sfondo giallo dell’insegna saranno leggibili le notizie storiche, sia in italiano che in inglese, della chiesa così come della presenza di Mozart al suo interno. Affianco alla parte testuale saranno, poi, visibili lo stemma della Città di Capua e un dipinto raffigurante il noto compositore.

La Chiesa della Maddalena fu voluta, intorno al 1300, dal sovrano Carlo II d’Angiò. L’incarico venne affidato a Bartolomeo de Capua, protonotario del Regno di Napoli, con l’obiettivo di farvi costruire anche un ospedale annesso ed un convento per gli agostiniani. Verso la fine del Quattrocento vi venne destinata pure la sede delle confraternite dei muratori e degli artigiani, rispettivamente dedicate ai santi Giacomo e Monica. L’edificio venne rifatto nella prima metà del Settecento con interventi che interessarono sia la parte interna che esterna.

Il 12 maggio del 1770, il giovane Mozart, già prodigio della musica, mentre era in viaggio con suo padre alla volta di Napoli si fermò a Capua per trascorrere una notte presso il complesso conventuale degli agostiniani, poi divenuto Caserma Mezzacapo, dove assistette anche alla “vestizione” di un giovane nobile. Il giorno successivo si recò presso il vicino plesso dell’Annunziata dove ebbe modo di suonare il vecchio organo ancora oggi visibile al di sopra del cinquecentesco coro ligneo. Già in occasione delle celebrazioni del 250esimo anniversario della nascita del compositore, avutesi nel 2006, Capua è entrata a far parte dell’itinerario europeo “Mozart Ways”.

About author

Luigi Fusco
Luigi Fusco 413 posts

Luigi Fusco - Docente di italiano e storia presso gli Istituti Superiori di Secondo Grado, già storico e critico d’arte e guida turistica regione Campania. Giornalista pubblicista e autore di diversi volumi, saggi ed articoli dedicati ai beni culturali, alla storia del territorio campano e alle arti contemporanee. Affascinato dal bello e dal singolare estetico, poiché è dal particolare che si comprende la grandezza di un’opera d’arte.

You might also like

Primo piano 0 Comments

Riti e tradizioni, festa dell’Ascensione a Piedimonte di Casolla

Luigi Fusco -Dopo un anno di interruzione, riprendono i solenni festeggiamenti in onore del SS. Salvatore presso il borgo medievale di Piedimonte di Casolla. Tra oggi e domani domenica 16

Spettacolo 0 Comments

Passione Barocco! I Musici di Corte al Belvedere di San Leucio

(Claudio Sacco) – Alla ricerca della musica barocca. Proseguendo nell’esplorazione del tema Napoli – London, in diverse epoche e repertori, ecco il concerto in programma domenica 12 marzo alle ore 19

Cultura 0 Comments

Passi&Note alla Reggia, la #domenicalmuseo diventa danzante

Maria Beatrice Crisci per Ondawebtv -In occasione della #domenicalmuseo, l’associazione culturale Passi & Note ha organizzato a partire dalle ore 11 una mattinata danzante in splendidi abiti dell’Ottocento per intrattenere i

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply