L’Impero. La Reggia protagonista di un film fantascientifico

L’Impero. La Reggia protagonista di un film fantascientifico

Luigi Fusco -Tra il surreale e il fantascientifico, la Reggia di Caserta diventa un’astronave. L’iconicità architettonica del genio vanvitelliano è protagonista di uno dei film più acclamati del 2024: “l’Impero”. Opera del regista francese Bruno Dupont, la pellicola è una sorta di parodia di “Guerre Stellari” di George Lucas, i cui pre sequel sono stati girati in parte, tra la fine degli anni Novanta e gli inizi del 2000, sempre alla Reggia.
“Sulla Terra, in un piccolo villaggio nel nord della Francia, le forze supreme del Bene e del Male stanno prendendo possesso dei corpi degli umani. La nascita di un bambino unico e speciale, scatenerà lo scontro tra le due fazioni che combatteranno per ottenere la supremazia sulla Terra”, questa la trama del film di Dupont, uscito nelle sale cinematografiche italiane lo scorso 13 giugno.
Già vincitore dell’Orso d’Argento al Festival del Cinema di Berlino, “L’Impero” è considerato dalla critica tra i capolavori cinematografici dell’anno. 
È stato difatti designato “Film della Critica” dal Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani – SNCCI con la seguente motivazione: «Sotto la superficie di esilarante parodia di fantascienza, declinata con lo stile stralunato e grottesco tipico dei suoi lavori e nei luoghi a lui sempre più cari, Bruno Dumont firma l’ennesimo film sulla condizione esistenziale dell’essere umano. La capacità e il coraggio di essere leggero, perfino demenziale di fronte alla complessità delle questioni in ballo, è il segno inconfondibile dell’intelligenza di un autore e del suo cinema».
Alcune scene del film, distribuito in Italia da Academy Two, sono state girate lo scorso autunno sia presso il plesso vanvitelliano che nella regione francese Cote d’Opale, ma anche a Bruxelles e a Berlino.

About author

Luigi Fusco
Luigi Fusco 1086 posts

Luigi Fusco - Docente di italiano e storia presso gli Istituti Superiori di Secondo Grado, già storico e critico d’arte e guida turistica regione Campania. Giornalista pubblicista e autore di diversi volumi, saggi ed articoli dedicati ai beni culturali, alla storia del territorio campano e alle arti contemporanee. Affascinato dal bello e dal singolare estetico, poiché è dal particolare che si comprende la grandezza di un’opera d’arte.

You might also like

Primo piano

Accademia Yamaha. I colori della musica alla Galleria Artemi

Maria Beatrice Crisci -L’Accademia Musicale Yamaha sarà impegnata con i suoi allievi domani domenica 26 marzo nella Galleria Artemi di San Nicola la Strada. Il concerto pianistico “I colori della

Primo piano

La strada dell’arte, una targa per ricordare Fausto Mesolella

Maria Beatrice Crisci -Questo pomeriggio alle 15,30 sarà inaugurata sul corso Trieste di Caserta una targa commemorativa ai piedi dell’albero dedicato a Fausto Mesolella, il compianto chitarrista, compositore e arrangiatore

Cultura

Aperti per voi sotto le stelle, è un successo l’evento a Capua

Luigi Fusco -Un week end denso di incontri e di copiosa affluenza si è celebrato, sabato 10 e domenica 11 giugno, presso le chiese longobarde della città di Capua. Le