Lo sciamano, il primo romanzo dell’attore Salvatore Esposito

Lo sciamano, il primo romanzo dell’attore Salvatore Esposito

Claudio Sacco

-A Varcaturo l’evento “Salvatore & Friends” per la presentazione del libro “Lo sciamano”, il primo romanzo dell’attore napoletano Salvatore Esposito per Sperling & Kupfer. Un thriller tra satanismo e psicologia che presto diventerà una serie tv. Durante la serata-evento è stato proiettato anche il suo cortometraggio “My American Dream” ambientato a New York dove l’attore partenopeo ormai di fama internazionale racconta il suo sogno americano in un reportage prodotto da Iovino&Parners di Alessandro Iovino. «I sogni esistono perché vale la pena di raccontarli ed io ho sempre inseguito il sogno americano e l’ho realizzato», ha spiegato Salvio. Poi ha aggiunto: «Sono cresciuto nella periferia di Napoli dove diventi grande coltivando due sogni nel cuore: diventare calciatore seguendo le gesta di Diego Armando Maradona, però per farlo non avevo le doti tecniche. Così ho “ripiegato” sull’altra passione: la recitazione. Una sfida che mi ha affascinato e che ho vinto grazie al supporto della mia famiglia. Stasera alla presentazione del mio secondo libro ma il mio primo romanzo “Lo Sciamano” ci sono tantissime persone per questo meet “Salvatore & Friends”. Sono davvero molto contento perché dopo un periodo negativo e di chiusura come il lockdown finalmente possiamo aprirci nuovamente alla vita agli incontri e agli abbracci negativi con la consapevolezza di dare il giusto valore alle cose che prima davamo per scontato». In sala era presente al gran completo la famiglia di Salvatore Esposito, in primis il papà Giuseppe, felice e commosso per questo ulteriore e bel traguardo di Salvio, protagonista oltre che di Gomorra anche della serie tv Fargo e di tanti film di successo. Nel corso della serata svolta tra musica, finger food e tanti applausi, si sono visti tra i personaggi del mondo dello spettacolo, numerosi attori di Made in Sud e altri volti noti del panorama musicale, televisivo e non solo: tra loro Peppe Iodice, il cantante figlio e nipote d’arte Francesco Da Vinci, l’attrice Miriam Condurro, Figo (Antonio D’Ursi), Arturo Muselli, Mariano Bruno, Floriana De Martino, Luisa Esposito, Maria Mazza, Luca Altomare, Carmine Monaco e poi Hugo Maradona, Antonio Parlati, direttore del centro di produzione Rai di Napoli, le giornaliste Emanuela Sorrentino, Barbara Carere. Quindi, Marco Martone, Salvatore D’Andretta, Antonio e Vincenzo Petrazzuolo e l’olimpionico di pallanuoto Franco Porzio e ancora Francesco Piccinini, Diego Di Flora e tanti altri. L’evento è stato curato dalla Società B&G Art Event Communication.

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 9784 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Comunicati

Tennis. Seguita la prima giornata del campionato femminile

-Quattordici gli incontri della prima giornata della 34esima degli “Internazionali Femminili di Tennis Città di Caserta – Trofeo Cogepa” con montepremi da 60.000 dollari, in corso di svolgimento sui campi

Comunicati

Venerdì santo a Casagiove, a “30 Allora” sulla Via Crucis laica

-Una Via Crucis laica. Un percorso di quindici storie su quindici figure diverse che hanno vissuto in trincea la pandemia da Covid. Dopo un anno di tragedia, tra gli attori

Primo piano

Te piace ‘o presepio? Antefatti nei riti pagani dell’antica Roma

Luigi Fusco – Come da tradizione, con l’Immacolata cominciano, in ogni casa, i preparativi per gli addobbi natalizi: dall’albero al presepe. Soprattutto per quest’ultimo si tratta di una consuetudine cristiana