Ludovica Russo, gli incastri imperfetti per l’incontro perfetto

Ludovica Russo, gli incastri imperfetti per l’incontro perfetto

Alessandra D’alessandro

– Nella magnifica cornice di Palazzo Paternò a Caserta lunedì scorso si è tenuta la presentazione di “Incastri imperfetti”, il primo libro di Ludovica Russo, venticinquenne dottore in giurisprudenza. La giovane casertana si avvia sulle orme dell’avvocatura trovando il tempo per dedicarsi alla letteratura, la sua passione fin da piccola per scoprire “le impronte che i sentimenti lasciano nell’animo umano”. «Sono sempre alla ricerca della verità», spiega Ludovica, rispondendo a una domanda. Poi, aggiunge: «Assolutamente della verità: è il mio imperativo». Non a caso nel libro, edito da Graus, spiega che, senza volerlo, ogni giorno raccontiamo piccole bugie, anche innocenti, anche per essere cortesi. Invece deve vincere la verità se si vuole essere in pace con sé stessi. I frammenti – più o meno lunghi – sono un caleidoscopio di emozioni, frutto del diario personale della giovane autrice ma anche delle riflessioni e delle emozioni che ha messo in fila durante il covid. Proprio durante la malattia che l’ha colpita ed è divenuta fattore scatenante della sua scrittura, anche pubblica.

L’incontro si è sviluppato come un dialogo tra la giovane scrittrice, Luigi Ferraiuolo, giornalista e saggista, e Marilena Lucente, scrittrice e docente di lettere. Durante l’evento ci sono state anche le letture del giovane ma già affermato attore Piero Grant e le incursioni tra il pubblico, folto e ricco di personalità. Infatti, pungolati dal moderatore, sono intervenuti il prefetto di Caserta Raffaele Ruberto, l’analista internazionale Loretta Napoleoni, ospite di Caserta in questi giorni e un’amica di Ludovica, Simona, che ha confermato di essersi rivista – come i giovani della generazione 2020 – nel libro e nelle emozioni suscitate da Ludovica. Presente, tra il pubblico, anche il Sindaco di Caserta, Carlo Marino. «Incastri Imperfetti» è anche una storia d’amore, verso sé stessi e gli altri: un romanzo di formazione. Non a caso è dedicato ai lettori e Ludovica, durante la presentazione, racconta: «il mio lettore tipo è una donna perché descrivo profondità a cui le donne sono più avvezze, racconto passaggi dell’animo femminile. Il mio libro contiene un augurio speciale per il lettore che possa ritrovarsi in uno dei brani. Se questo libro si trova nelle tue mani è dove dovrebbe essere, è dedicato proprio a te». Giunta all’altare spezza le sbarre della gabbia dei formalismi e delle costrizioni borghesi e ha il coraggio di cambiare tutto, perché sa scegliere, ha imparato a scegliere. Ludovica Russo con il suo libro “Incastri imperfetti” durante la presentazione a Caserta è stata insignita del premio “approdi d’autore 2021” con premiazione il 17 luglio a Sant’Angelo d’Ischia.

About author

Alessandra D’alessandro
Alessandra D’alessandro 49 posts

Alessandra D'alessandro - Studentessa presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, facoltà di Lettere indirizzo linguaggi dei media. Ha frequentato il liceo classico Giannone a Caserta. Ha conseguito certificazioni di lingua inglese presso Trinity College London. Attualmente collabora nell’azienda familiare occupandosi di social media, comunicazione e fashion buying. Interesse spiccato per il mondo della moda, il giornalismo, la comunicazione e la cultura olfattiva.

You might also like

Primo piano 0 Comments

Musica alla Reggia. Il maestro Oren cerca comparse

Vuoi vivere da protagonista la grande musica? Questa allora è una occasione da non perdere. La produzione del Nabucco diretto dal Maestro Daniel Oren con gli artisti del Teatro di

Attualità 0 Comments

012Factory e ItaliaCamp, più educazione per innovare

(Redazione) – 012Factory sarà presente domani sabato 19 novembre all’incontro sul tema “Educare all’innovazione sociale – Dalle idee alla solution” organizzato dal camp territoriale campano di ItaliaCamp. A ospitare l’evento,

Cultura 0 Comments

Prometeo. La Fondazione Mario Diana punta sui giovani. Venerdì c’è Preziosi

“Riconoscere all’istruzione una forza motrice capace di favorire lo sviluppo personale, economico e sociale”. Sin dalla sua istituzione, nel 2013, la Fondazione Mario Diana ha deciso di puntare gran parte del

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply