Ma che freddo fa! Il prof Marcellino Monda: un plus di calorie

Ma che freddo fa! Il prof Marcellino Monda: un plus di calorie

Maria Beatrice Crisci

– Qual è la giusta alimentazione per il periodo freddo? Qual è il comportamento alimentare da tenere per combattere meglio le basse temperature? Come difendere il nostro organismo dagli attacchi meteorologici di questo periodo in cui freddo, neve e gelo ci rendono più vulnerabili a virus e batteri? Sono queste alcune delle domande rivolte al professor Marcellino Monda, direttore del reparto di Dietetica e Medicina dello Sport nonché presidente del corso di Laurea in Medicina e Chirurgia dell’Università Luigi Vanvitelli di Caserta.pasta - monda

“Il freddo attiva la termogenesi, ovvero quel processo per il quale noi produciamo calore. Il brivido fa consumare energia, allora bisogna introdurre a parità di condizione, più calorie. Ovviamente, le calorie vanno sempre prese in proporzione. 60% carboidrati, dai 25 al 30% grassi e dai 10 al 15 % proteine. Le porzioni possono essere un pò più abbondanti, ma non eccessive, altrimenti si finisce per ingrassare. Rimane sempre la quota di frutta e verdura che va rispettata. La verdura forse poca gradita in questo periodo, allora conviene preparare minestre calde. In questo modo essendo il cibo già riscaldato aiutiamo la temperatura a rimanere ai livelli classici di 37° e mezzo interni. Questa è infatti la temperatura corporea detta centrale che deve rimanere sempre sui 37° e mezzo”. Il professor Monda chiarisce: “Questo serve per il buon funzionamento del cervello e di tutti gli organi interni. Le parti periferiche invece possono avere una temperatura più bassa come esempio le mani”.

E’ importante anche in questo periodo mangiare frutta? “Sì, è importante, soprattutto se è di stagione. In questa stagione ci sono le arance ricche di vitamina C. Generalmente l’abbassamento della temperatura porta anche all’indebolimento delle difese immunitarie. Quindi l’esposizione al freddo eccessiva può favorire le malattie da raffreddamento. La sana alimentazione ha, comunque, sempre le stesse basi. Però adattandole alle temperature attuali secondo i consigli che ho appena dato”.

Adulti e bambini. C’è differenza? “No, i principi sono gli stessi. Certo è che i bambini sono più esposti ai rischi da freddo perchè la superficie corporea è maggiore in proporzione alla massa. Quindi, i piccoli vanno ancora più protetti dal freddo, specialmente nella più tenera età. Infatti, nel primo anno di vita il sistema di termoregolazione non è completamente sviluppato. Questo vale anche per gli anziani perché il sistema di termoregolazione diventa meno efficiente”.

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 6654 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Primo piano

Il sindaco Marino in visita dal Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Franceschini

Oggi, nel pomeriggio, il sindaco di Caserta, Carlo Marino, ha fatto visita al Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Dario Franceschini. Al centro dell’incontro la proposta,

Attualità

Cloppete cloppete! A Carditello si ritorna a cavallo

Sabato 29 ottobre, alla presenza di Dario Franceschini, ministro dei beni culturali e ambientali e del turismo, di Maurizio Martina, ministro delle politiche agricole alimentari e forestali, del presidente della

Food

Festa della Mela a Valle di Maddaloni, l’eccellenza in tavola

Claudio Sacco – La “Festa della Mela di Valle di Maddaloni” è ormai giunta alla sua XXV edizione e rimane un punto di riferimento nel panorama delle manifestazioni in Regione

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply