Macerata Campania, “Gli Angeli” per un’ondata di solidarietà

Macerata Campania, “Gli Angeli” per un’ondata di solidarietà

Claudio Sacco – Partono anche a Macerata Campania le iniziative a sostegno delle persone bisognose. L’ Associazione “Gli Angeli”, a nome del presidente Massimo Iannotta, ed in collaborazione con la protezione civile di Macerata Campania e l’Amministrazione Comunale, settore politiche sociali, nella persona dell’assessore Andrea Di Matteo, organizzano una raccolta alimentare sul territorio di Macerata Campania presso i supermercati del territorio per far fronte all’emergenza COVID – 19 che sta mettendo a dura prova le famiglie del territorio.

I progetto si propone di soddisfare le esigenze alimentari primarie delle famiglie che versano in condizioni di difficoltà. Stiamo vivendo un momento storico inedito che per la prima volta nella storia del nostro paese, che ci costringe a stare richiusi nelle nostre case per un lungo periodo.       A questo enorme disagio causato dalla volontà di prevenire la diffusione del virus Covid-19, si unisce la decisione governativa di sospendere tutte le attività commerciali non essenziali per i cittadini. Queste decisioni così importanti, però, portano anche delle conseguenze economiche e sociali che bisogna mettere sotto i riflettori. La sospensione delle attività lavorative comporta un aumento di cittadini in seria difficoltà economica. A tal proposito l’Associazione Gli Angeli in collaborazione con la Protezione Civile propone di dar vita ad una raccolta alimentare volta a supportare i cittadini in difficoltà. Le finalità sono di supporto alimentare nei confronti dei cittadini meno fortunati o incapaci di percepire reddito sufficiente per provvedere al proprio fabbisogno o a quello del nucleo familiare ad esso collegato. Un’altra finalità consiste nel fare in modo che i cittadini Maceratesi possano essere collaborativi anche facendo la semplice spesa settimanale donando dei beni alimentari a chi ne ha più bisogno.

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 8281 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Cultura 0 Comments

Vita in negativo, il libro di Tommasetti e Calò al Buon Pastore

Claudio Sacco -«Elogio del Negativo». Questo il titolo del libro di Aurelio Tommasetti e da Lorenzo Calò per Rubbettino. Appuntamento venerdì 29 ottobre alle ore 17,30 nella Sala Moscati della

Primo piano 0 Comments

Solania, show-cooking di Gianfranco Vissani sul San Marzano

Maria Beatrice Crisci – Sarà Gianfranco Vissani l’ospite d’onore di Solania, l’azienda che lunedì 24 luglio a Fosso Imperatore, nel Comune di Nocera Inferiore, provincia di Salerno, presenterà l’evento “Il mio San Marzano

Spettacolo 0 Comments

Premio Bianca d’Aponte, iscrizioni aperte fino al 30 aprile

Luigi Fusco -Sono ancora aperte le iscrizioni per la 17esima edizione del “Premio Bianca d’Aponte – Città di Aversa”. C’è tempo fino al 30 aprile prossimo per poter aderire all’unico

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply