Maestri alla Reggia chiude con Giuseppe Tornatore

Maestri alla Reggia chiude con Giuseppe Tornatore

Si chiude con Giuseppe Tornatore la prima edizione della Rassegna “Maestri alla Reggia” della Sun, regista Premio Oscar per il filmNuovo Cinema Paradiso, premiato anche con quattro David di Donatello come miglior regista italiano. Dopo il successo e la grande affluenza di pubblico agli incontri con Matteo Garrone, Gabriele Muccino, Gianfranco Rosi e Paolo Genovese, “Maestri alla Reggia” – la rassegna organizzata alla Reggia di Caserta dal mensile di cinema Ciak, da Sun Crea Cultura della Seconda Università di Napoli e da Cineventi– si chiude martedì 10 maggio, alle ore 18, nella Cappella Palatina della Reggia di Caserta,con un incontro in cui Tornatore si racconterà a Walter Veltroni, a Caserta nella veste proprio di firma del mensile Ciak. Durante l’incontro, Tornatore passerà in rassegna non solo la sua carriera, ma racconterà anche i suoi film del cuore, i grandi autori che lo hanno ispirato e le sequenze di cinema preferite.

Il primo esordio alla regia per Tornatore arriva nel 1986 quando mette in scenaIl camorrista, vincitore del Nastro d’Argento, trasposizione cinematografica di un libro di Giuseppe Marrazzo sulle imprese sanguinarie di un inquietante boss della camorra detto “il Professore”. Due anni dopo arriva sul grande schermo il capolavoro Nuovo Cinema Paradiso, che vince due BAFTA, il Gran Premio della Giuria al Festival di Cannes, una candidatura come miglior film straniero ai César, il Premio Speciale della Giuria all’European Film Award e soprattutto l’Oscar per il miglior film straniero. Nel 1990 ottiene un Nastro d’Argento per la migliore sceneggiatura originale ed il Premio della Giuria Ecumenica al Festival di Cannes conStanno tutti bene; nel 1995 conL’uomo delle stellevince un Nastro d’Argento e un David di Donatello come migliore autore, nonché un Gran Premio Speciale della Giuria al Festival di Venezia. Nel 1998 gli viene conferito un David di Donatello per il kolossalLa leggenda del pianista sull’oceanoe due Nastri d’Argento. Come produttore riceve un nastro d’Argento perIl manoscritto del principe;due David di Donatello per la migliore regia e film, un Audience Award Best Film all’European Film Award conLa Sconosciuta(2006). La corrispondenza(2016) è il suo ultimo lungometraggio.

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 9778 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Primo piano

Il tavolo della sicurezza è realtà, lo presiede Gianfranco Paglia

-Si è insediato questa mattina il Tavolo sulla Sicurezza e Vivibilità cittadina, presieduto dal Tenente Colonnello Gianfranco Paglia, consulente onorario dell’Amministrazione comunale sulla sicurezza. Ai lavori avviati dal sindaco Carlo

Comunicati

L’eredità di Aldo Moro, il digital talk di Comunità Solidale Aversa

Comunicato stampa “La tragica morte di Aldo Moro ha segnato la storia della nostra Repubblica. Ma il suo insegnamento rimane vivo, così la sua testimonianza di politico improntata al rigore,

Primo piano

Ateneo Vanvitelli per la pace, sostegno alle università ucraine

Emanuele Ventriglia -«L’Università Vanvitelli segue con grande angoscia e partecipazione il conflitto in Russia e Ucraina. Esprimiamo la nostra vicinanza all’intera comunità accademica dei territori di guerra, agli studenti, alle