Maestri alla Reggia, Michele Placido chiude la rassegna

Maestri alla Reggia, Michele Placido chiude la rassegna

-Giovedì 15 dicembre ore 18.00 quarto e ultimo appuntamento di Maestri alla Reggia con Michele Placido che, intervistato da Andrea Morandi – direttore di HotCorn – chiude la rassegna dell’Università degli Studi della Campania Luigi Vanvitelli dedicata agli incontri di cinema nella Reggia di Caserta. L’evento è in collaborazione con HotCorn, il magazine digitale di cinema e serie Tv.

Michele Placido è uno dei più noti attori italiani, con una carriera di più di 80 film, che ha raggiunto un notevole successo anche come regista. Fin da giovane sul palcoscenico, durante la sua lunga carrieraviene diretto da grandi registi come Monicelli, Comencini, Bellocchio, Risi, Martone, Amelio, Moretti e Tornatore. Guadagna una grandissima notorietà grazie alla serie tv La Piovra per poi esordire alla regia con Pummarò nel 1990. Nel 2005 firma il suo capolavoro Romanzo Criminale che, con musiche e scenografie azzeccate e un cast eccezionale, riesce a raccontare alla perfezione le atmosfere della Roma degli anni di piombo. Il risultato è un successo di pubblico e critica che gli vale otto David di Donatello e cinque Nastri D’Argento. Placido è tornato nelle sale italiane di recente con la regia del film L’ombra di Caravaggio, con protagonista Riccardo Scamarcio.

About author

You might also like

Primo piano

Festa dei Musei 2018. Al Mann un mare di eventi

Claudio Sacco – «Musei iperconnessi: nuovi approcci, nuovi pubblici»: sarà questo il tema della “Festa dei Musei 2018”. Tanti gli eventi sabato 19 ed domenica 20 maggio al Mann dedicati

Primo piano

Genius Loci di Ttzoi, operazione muffa all’Anfiteatro Campano

Luigi Fusco –Genius Loci è il progetto artistico del duo TTOZOI che sta per esser inaugurato presso la suggestiva location dell’Anfiteatro Campano di Santa Maria Capua Vetere, dopo i successi

Cultura

Terra Somnia, sul web il concorso letterario sulla crisi Covid

Maria Beatrice Crisci -La casa editrice Terra Somnia lancia il concorso letterario «Ekatómére. Brevi storie tra Decameron e pandemia». Ognuno dalla propria abitazione potrà inviare per posta elettronica un racconto