Mafonso, la vela, la Reggia. In mostra a Caserta 15 anni dopo

Mafonso, la vela, la Reggia. In mostra a Caserta 15 anni dopo

(Enzo Battarra) – La vela, la grande vela, è adagiata sul pavimento della galleria. Con i suoi 12 metri di lunghezza sembra inondare lo spazio, con la punta che parte dal soffitto e il triangolo che si allarga via via fino a invadere pacificamente il suolo, dettando geometrie, dividendo l’area e delimitando zone interdette al passaggio. La vela è “Plus ultra”, l’opera di Mafonso, lo spazio è il d2.0-box, il supporto fisico della Dirartecontemporanea|2.0 gallery di Caserta.

Vela 2001

Sono trascorsi quindici anni da quando la magnifica quinta scenografica architettonica della Reggia vanvitelliana dialogò in campo aperto con l’installazione di Mafonso, realizzata sull’onda emotiva dell’attentato alle Torri gemelle. “Plus ultra, fifteen years later”, quindici anni dopo, l’opera torna a essere esposta in una dimensione più intima, raccolta, ma ancora densa di quei ricordi legati all’evento del 2001. D’altronde lo spazio curato da Angelo Marino, il d2.0-box, è emanazione della galleria virtuale Dirartecontemporanea|2.0. Quindi, la mostra oscilla dal virtuale al reale, dal ricordo alla presenza fisica, dal verticale all’orizzontale.

La personale di Mafonso, oltre alla vela, comprende due inediti acrilici su cartone applicati su tela del dicembre 2001 e nove delle tecniche miste del ciclo “La statua cieca” del 1992, ispirate dalla poesia di Pablo Neruda. Il contributo critico alla mostra è di Domenico Esposito. L’esposizione resterà aperta fino alla significativa data dell’11 settembre, quando con il finissage è previsto anche un momento di dibattito.

@EnzoBattarra

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 7142 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Stile

Premio ai giovani talenti della Moda all’ombra del Vesuvio

Luigi D’Ambra Presentata la 16° edizione della manifestazione ‘Moda all’Ombra del Vesuvio, Premio Giovani talenti della Moda’, ideata da Annabella Esposito, Presidente dell’Associazione Piazza di Spagna e organizzata in collaborazione con Confartigianato

Attualità

Mano de Dios, l’immagine di Maradona un’icona pop mondiale

Luigi Fusco – Campione indiscusso del calcio, idolatrato da milioni di tifosi in tutto il mondo, amante della vita fino agli eccessi. In sintesi, questi sono stati gli aspetti più

Primo piano

Nella Caserta deserta tra cibo e arte da Prosit 1990

(Enzo Battarra) – Domenica di piena estate. Il cielo è carico di nuvole. Ogni tanto cade giù un po’ di pioggia. Il pensiero è a quelli che stanno in spiaggia.

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply