Maturità 2024. Pirandello, Ungaretti e Rita Levi Montalcini

Maturità 2024. Pirandello, Ungaretti e Rita Levi Montalcini

Redazione -Al via gli esami di Stato per 526 mila maturandi in tutta Italia. Circa 11mila in provincia di Caserta. Fra le tracce di analisi del testo figurano il brano di Luigi Pirandello “Quaderni di Serafino Gubbio Imperatore”, la poesia “Pellegrinaggio” di Giuseppe Ungaretti. E ancora, l’elogio dell’imperfezione di Rita Levi Montalcini. L’augurio del dirigente dell’Ufficio scolastico provinciale Monica Matano: «L’emozione dell’esame di maturità sarà tanta ma non indietreggiate. Affrontate questa prova come quelle che seguiranno con serietà, impegno e determinazione, fiduciosi del bagaglio umano e culturale che avete costruito in questi anni di scuola». Il messaggio del sindaco di Caserta Carlo Marino «Viviamo in un’epoca in cui l’intelligenza artificiale può creare immagini straordinarie, come quella che vedete, offrendo strumenti incredibili e segnando la vita dei nostri giovani. Eppure, c’è qualcosa di eterno e intramontabile nel mettersi alla prova con carta e penna, con il cuore che batte forte. Oggi, abbiamo innovazioni e possibilità che noi potevamo solo sognare, ma voi ragazzi di oggi avete il coraggio e la determinazione per affrontare ogni sfida. In bocca al lupo per domani, ricordate che siete il futuro e siete capaci di coniugare il meglio del passato con le opportunità del presente».

About author

You might also like

Comunicati

Liceo Manzoni, si alla cultura della sicurezza e dello sport

-A dicembre lo start di due importanti progetti al Liceo “Manzoni”: “Dai un calcio agli infortuni” e “Il tiro a volo”. Il Liceo “Manzoni”, da sempre sostenitore e promotore della

Primo piano

Buon compleanno, Maestà! Così nasceva la Reggia di Caserta

Luigi Fusco Il 20 gennaio 1752, genetliaco di sua maestà Carlo di Borbone, nel giorno di San Sebastiano, patrono di Caserta e protettore dei forestieri, vennero inaugurati i lavori della

Comunicati

Carditello, l’antica arte della seta riparte dalla Reale Delizia

L’antica arte serica riparte dal Real Sito di Carditello, promuovendo lo sviluppo delle attività di gelsicoltura e bachicoltura sul territorio, e mettendo a disposizione di giovani coltivatori i terreni di pertinenza della Reale