Maurizio De Giovanni, all’Itis Giordani al fianco dell’Unicef

Maurizio De Giovanni, all’Itis Giordani al fianco dell’Unicef

Redazione

-«Maurizio è stato molto coinvolgente. Mi sono commossa al racconto del piccolo migrante senza nome annegato con una pagella scolastica cucita addosso. Si è calato perfettamente nel progetto Unicef – Giordani regalando risposte uniche alle numerose domande degli studenti della scuola». Così la dirigente dell’Itis Giordani di Caserta Antonella Serpico a margine dell’incontro con lo scrittore Maurizio De Giovanni ospite dell’Istituto casertano.

Nel corso dell’incontro, promosso dal Comitato Unicef di Caserta, presieduto da Lia Pannitti, lo scrittore si è soffermato su temi di attualità e sulle emergenze territoriali che lo vedono protagonista in questi giorni con particolare attenzione ai giovani. La presidente Unicef di Caserta, Lia Pannitti, ha sottolineato “il ruolo di promotore delle specificità territoriali assunto dallo scrittore partenopeo a livello nazionale”. All’incontro erano presenti la presidente Unicef Campania Emilia Narciso e l’assessore alla cultura Enzo Battarra. Al termine dell’incontro allo scrittore è stato regalato un ritratto realizzato dal maestro Giliberto, docente del Giordani.

About author

You might also like

Attualità

Caserta, Dermatologia in Piazza per una domenica della salute

Claudio Sacco – La dermatologia va in piazza per una giornata di prevenzione. Succederà domenica 27 maggio dalle ore 9 alle 13 a Caserta in piazza Dante, da molti conosciuta

Salute

Caserta, cena-spettacolo con cover al charity event della Lilt

Maria Beatrice Crisci – Una serata di solidarietà per raccogliere fondi per la Lilt. La lega italiana per la lotta ai tumori, sezione di Caserta, di cui è presidente Enzo

Attualità

Covid-19, all’Ospedale di Caserta info telefoniche ai familiari

Claudio Sacco – L’umanizzazione delle cure in ospedale passa anche attraverso l’informazione ai familiari dei pazienti ricoverati. In particolare, tale esigenza si acuisce in questi giorni nei reparti destinati ai