Medievalia 2016, ritorno al passato con occhio al futuro

Medievalia 2016, ritorno al passato con occhio al futuro

(Mario Caldara) – Prendono il via oggi i tre giorni (2, 3, 4 settembre) di full immersion nel passato per il Borgo di Faicchio, paesino in provincia di Benevento. Un ritorno al passato, al periodo medievale per la precisione, come chiaramente fa intendere il titolo della manifestazione. Medievalia, quest’anno, è alla sua terza edizione, e, ultimati i preparativi con i turisti in trepidante attesa, il piccolo borgo è pronto a mettere in moto la macchina del tempo. Il centro storico sarà luogo di numerosi spettacoli e di costumi medievali. Dalla cavalleria agli arcieri, dagli sbandieratori ai giullari, passando per giocolieri e musici. Si preannuncia uno spettacolo mozzafiato, contornato dalla suggestione delle luci, dal fascino del Castello e dei vicoli. Una festa caratterista del luogo, il cui programma si suddivide nei tre giorni e che vede, tra le tante opportunità d’intrattenimento, un corteo e cerimoniale d’apertura, giochi, come il tiro con l’arco, le esibizioni degli sbandieratori, falconieri e i Diavoli Rossi, banchetti nei giardini del Duca, il corteo con cavalli e cavalieri, concludendosi tutto con la cerimonia di chiusura ed altre esibizioni in costume. Sentir parlare di feste, oggi, trascorsi pochi giorni dalla tragedia del centro Italia, colpito dal terremoto, può far storcere il naso a molti. La vita va avanti, è vero. A volte, però, soprattutto durante un lutto nazionale, è giusto che ci si fermi un attimo per rispetto di chi poteva e aveva voglia di vivere. È altrettanto giusto non fermarsi del tutto, guardare avanti, vivere pienamente, perché anche questo è un modo per rispettare le vite altrui spezzate, con un pensiero alla tragedia che non può essere dimenticata. Medievalia non si ferma, ma non sarà solo festa e giochi. Ricorda quelle vite spezzate e non dimentica i sopravvissuti, ora in condizioni difficili, con alloggi di fortuna, che non devono e non possono bastare. Guarda alla tragedia cercando di sensibilizzare gli animi degli spettatori, che, in questi tre giorni, attraverso dei salvadanai posti nei giardini del Duca, potranno fare una donazione, destinata alle popolazioni colpite dalla tragedia. E così come Medievalia, se tutti i cittadini italiani dessero un proprio piccolo contributo, non si cancellerebbe la tragedia, ma quantomeno si ridarebbe la possibilità a chi si è visto risucchiare dal vortice della sfortuna di ricominciare in modo dignitoso.

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 7154 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Comunicati

In bici da Venaria a Carditello per promuovere il Real Sito

Mappare un nuovo itinerario cicloturistico, da Torino a Caserta, per collegare simbolicamente alcuni tra i più importanti siti culturali italiani e promuovere la destinazione “Real Sito di Carditello” con una

Food

Progetto Sviluppo. E’ lo chef Gianmarco Cirrone il vincitore

Maria Beatrice Crisci -E’ il giovane chef Gianmarco Cirrone il vincitore, per la sezione startup, di «Progetto Sviluppo», il contest riservato al mondo del food. Ha soli ventuno anni, ma

Primo piano

26 luglio, Sant’Anna. Nell’anno del covid una festa silenziosa

Maria Beatrice Crisci, foto di Bruno Cristillo -Oggi 26 luglio, festa di Sant’Anna. Ma non sarà una ricorrenza come gli altri anni. L’emergenza Covid 19 ha condizionato anche questi festeggiamenti. La

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply