Musei e territorio. A lezione con Manuel Roberto Guido

Musei e territorio. A lezione con Manuel Roberto Guido

 

Pietro Battarra

– “Reti di cultura, reti di sviluppo. Il Sistema Museale Nazionale per un nuovo rapporto tra musei e territorio”. Se ne parla domani martedì 27 novembre alle ore 11 al Dipartimento di Lettere e Beni Culturali a Santa Maria Capua Vetere nel corso di un incontro con Manuel Roberto Guido Componente Ministeriale della Commissione Sistema Museale Nazionale. Ad introdurre i lavori Nadia Barrella Professore di Museologia. Conclude Anita Florio Dirigente UOD promozione e valorizzazione dei musei e delle biblioteche Regione Campania.

Nadia Barrella

Nadia Barrella

La professoressa Barrella spiega: «La conferenza, che s’inserisce nel ciclo di incontri di Museologia, consentirà agli studenti di confrontarsi con il Dirigente ministeriale che sta seguendo l’importante lavoro di creazione del Sistema Museale Nazionale e la verifica dei nuovi livelli di qualità dei musei. I nuovi “standard”, emanati nel 2018, consentiranno l’adesione degli istituti appartenenti ad enti diversi dallo stato al Sistema Museale Nazionale che costituirà, finalmente, una reale opportunità di crescita per i piccoli e medi musei italiani (che costituiscono la parte più cospicua del capitale museale nazionale). Elemento centrale della discussione le macroaree previste dai “Livelli Uniformi di qualità” e, in particolare, gli obiettivi di progressione e miglioramento previsti per i musei dove opereranno i futuri professionisti che si formano nei nostri percorsi didattici».

L’incontro, aperto anche a tutti gli operatori museali del territorio, sarà anche un’ulteriore occasione di aggiornamento, in linea con quanto già fatto – nell’ottica della terza missione e del lifelong learning – dal DILBEC in occasione del progetto finanziato dalla Regione Campania I livelli Uniformi di qualità per i musei locali della Campania. Percorsi di aggiornamento e formazione del personale tenutosi tra luglio e settembre 2018 e che ha visto coinvolti operatori di ben 20 musei campani.

 

 

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 7322 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Comunicati 0 Comments

Instituto Cervantes, Ramón tra le avanguardie e Napoli

L’Instituto Cervantes di Napoli celebra Ramón Gómez de la Serna con una conferenza di José Vicente Quirante Rives e una lettura collettiva online. Giovedì 14 gennaio dalle ore 16.30 sulla piattaforma Zoom si terrà

Primo piano 0 Comments

Il Salotto in Cucina. La parmigiana nel cestino di Maninpasta

Maria Beatrice Crisci –  Cestini di Parmigiana della Mamma. Una deliziosa e gustosa parmigiana in versione monoporzione di Maninpasta “La cucina della Mamma” (via Ferrarecce 111/113  Caserta) ovvero la tradizione a

Primo piano 0 Comments

Novità fiscali, i commercialisti si formano

(Luigi D’Ambra) – Continua la formazione per i dottori commercialisti della Provincia di Caserta. L’Ordine ha, infatti, organizzato per lunedì 27 marzo un incontro di studio dal titolo: “Il modello

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply