Musica al Comunale, in scena il ritmo dell’Ahirang Percussion

Musica al Comunale, in scena il ritmo dell’Ahirang Percussion

Maria Beatrice Crisci

– L’Ahirang Percussion Ensemble è la proposta dell’Orchestra da Camera di Caserta lunedì 29 novembre alle 20 al Teatro Comunale “Costantino Parravano” di Caserta. Il concerto della formazione di percussioni fa parte della rassegna «Ripartiamo dal teatro», promossa dagli assessorati alla Cultura e ai Grandi Eventi del Comune di Caserta e finanziata dalla Regione Campania (POC Campania 2014-2020), in programma fino al 30 novembre. L’ingresso è libero fino a esaurimento posti con prenotazione su www.eventbrite.it. L’accesso agli eventi è consentito agli spettatori muniti di green pass e di mascherina.

L’Ahirang Percussion Ensemble è da sempre riferimento dell’Orchestra da Camera di Caserta, alcuni dei suoi componenti vi collaborano in qualità di timpanisti. Eseguirà brani che spaziano da Johann Sebastian Bach (1685-1750) a composizioni molto attuali. Il grande musicista tedesco è tra i compositori classici più utilizzati dalla musica jazz e sperimentale. Verrà eseguita una versione odierna della celeberrima “Toccata e Fuga in re minore”, suggestiva per la varietà dei timbri e colori, appositamente realizzata a più mani dall’Ensemble Ahiran.

In scaletta anche “Catching Shadows”, con sfumature ritmiche tra minimalismo e rock, uno dei brani più conosciuti del compositore Ivan Trevino (1983), percussionista, scrittore e sostenitore dell’arte messicano-americana. Verrà eseguito anche il “Concerto per marimba e orchestra” del compositore e percussionista brasiliano Ney Rosauro (1952). Il brano è recensito dalla rivista Percussive Notes come “…superbo per il timbro unico e le qualità tecniche virtuose della marimba…”. È una mescolanza di accattivanti tonalità folk sudamericane ed elementi jazz con l’utilizzo di schemi ritmici e melodici semplici, immediati e di forte impatto. Si proseguirà con “Gainsborough” di Thomas Gauger (1965), per quintetto di percussioni, un brano eseguito in tutto il mondo, tra i preferiti dagli ensemble, soprattutto per la sintesi di vari linguaggi armonici e ritmici. E ancora “The Wave” di Keiko Abe (1937), un concertino per marimba solista e formazione di percussioni, fortemente caratterizzato da dialoghi serrati tra il solista e l’ensemble.

L’Ahirang Percussion Ensemble si è formato all’interno della classe di Gennaro Damiano, docente di percussioni al Conservatorio di Benevento, e ha tenuto concerti per varie rassegne, tra cui Ravello Festival, Benevento Città Spettacolo, Autunno Musicale e Itinerari Barocchi di Caserta, Musica Experimento di Roma, Musica Sacra di Bari. Ha spesso presentato prime esecuzioni di brani dedicati al gruppo da vari compositori, tra cui Gaetano Panariello, Enrico Cocco, Livio De Luca, Claudio Gabriele, Alessandra Bellino, Patrizio Marrone, Walter Baccile.

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 7931 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Trent’anni di beatitudine. Castel Morrone, pasticceria Sparaco

Regina Della Torre – Trenta ma non li dimostra. Sono trenta gli anni di attività a gestione familiare della pasticceria Sparaco di Castel Morrone, in provincia di Caserta. Trent’anni che

Primo piano 0 Comments

Benessere animale, la libertà è nel poter fare una vita da cani

Simone Lino* – Avere un cane è spesso motivo di grande gioia. Vederlo gironzolare per casa, tirargli la pallina e prendersi cura di lui è sicuramente fonte di benessere, ma

Primo piano 0 Comments

Nomofobia, quel telefonino che è la nuova “droga digitale”

Camilla Nappi* -Con l’avvento della rivoluzione digitale, il telefono ha cominciato ad insinuarsi gradualmente e in maniera predominante nelle nostre vite, al punto da divenire uno strumento quasi indispensabile che

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply