“Naples. Sense of place”, la mostra fotografica di Alex Trusty

“Naples. Sense of place”, la mostra fotografica di Alex Trusty

Luigi Fusco

-Una nuova mostra fotografica è in corso al Museo Nazionale Archeologico di Napoli. “Naples. Sense of place”, è il titolo dell’esposizione che comprende 52 scatti realizzati da Alex Trusty. Un insieme di lavori fotografici che consentirà ai visitatori di scoprire la città partenopea e il suo ‘genius loci’. Dal volto di Pier Paolo Pasolini sul tufo dei palazzi del centro storico alla suggestiva visione di Capri distesa nel Golfo, dal Vesuvio coperto dalle nuvole alla Gaiola, sono solo alcuni dei luoghi portati in mostra al museo archeologico.

Nelle sue riproduzioni fotografiche in bianco e nero, Trusty svela la città di Napoli travalicando qualsiasi tipo di stereotipo, mostrandone le atmosfere attraverso poche presenze umane, in quanto l’obiettivo è rivolto esclusivamente all’affermazione della forza evocativa dei siti raffigurati. Oltre Napoli, in esposizione c’è anche una foto dedicata al MANN con i due “Corridori” della Villa dei Papiri di Ercolano.

 Il percorso fotografico di Alex Trusty è ospitato nella sala del Toro Farnese e resterà visibile fino al 6 gennaio 2022. Nato a Roma, nel 1967, Alessandro Fidato è un manager che, da giovanissimo, coltiva il suo interesse per la fotografia. Dopo la sua prima esposizione, dedicata all’Aquila, risalente al 2014, decide di coniare per sé lo pseudonimo di Alex Trusty e avvia un suo personale itinerario creativo caratterizzato dalla ripresa fotografica intessuta sia di elementi paesaggistici che da tematiche urbanistiche ed architettoniche.

“Tanti altri luoghi hanno perso la memoria cancellandone i segni o venendo abbandonati da quei cittadini che, come in Campania, hanno nel loro Dna la stessa stratificazione culturale dei quartieri che poggiano direttamente sugli stenopoi greci a pochi passi dal mare; e, per questo motivo, sono geneticamente preposti all’accoglienza, alla multiculturalità, al diverso. Il lavoro di Trusty non solo ha valore artistico, ma è, a tutti gli effetti, un’azione di tutela e salvaguardia del genius loci”, scrive Paolo Giulierini, direttore del Museo Nazionale Archeologico, nella prefazione del catalogo della mostra.  Il volume è edito da Arte’m ed è inoltre arricchito da un contributo introduttivo del fotografo Sergio Siano. 

About author

Luigi Fusco
Luigi Fusco 413 posts

Luigi Fusco - Docente di italiano e storia presso gli Istituti Superiori di Secondo Grado, già storico e critico d’arte e guida turistica regione Campania. Giornalista pubblicista e autore di diversi volumi, saggi ed articoli dedicati ai beni culturali, alla storia del territorio campano e alle arti contemporanee. Affascinato dal bello e dal singolare estetico, poiché è dal particolare che si comprende la grandezza di un’opera d’arte.

You might also like

Attualità 0 Comments

Progettazione partecipata, Reggia aperta a proposte esterne

Luigi Fusco – È stato pubblicato l’avviso relativo alla manifestazione di interesse per eventuali proposte di valorizzazione partecipata per il plesso monumentale della Reggia di Caserta, le cui attività di

Attualità 0 Comments

Tre medici no vax a Caserta, arriva la sospensione dall’Ordine

Maria Beatrice Crisci -«Dalla fine di agosto anche l’Ordine dei Medici di Caserta ha iniziato ad applicare la sospensione per medici non vaccinati». Così interviene la presidente Maria Erminia Bottiglieri.

Primo piano 0 Comments

La Reggia dei concerti, le quattro stagioni lungo la via d’acqua

Luigi Fusco – Giovedì 26 agosto, dalle 18 alle 18.45, alla Reggia di Caserta sarà protagonista la musica dell’Orchestra da Camera dell’Accademia Santa Sofia di Benevento. Nel piazzale Ercole, che

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply