Napoli, Teatro La Giostra. In scena storie di ordinaria violenza

Napoli, Teatro La Giostra. In scena storie di ordinaria violenza

Claudio Sacco

ORDINARIA_VIOLENZA_una_scena_(ph_Renato_Esposito)_06– Fortunato Calvino porta in scena Ordinaria violenza al Teatro La Giostra / Speranzella 81 di Napoli. Lo spettacolo, in prima assoluta, narra di debolezza e di amori impossibili ed è una prima parte di una trilogia dedicata al tema della violenza sulle donne. Il debutto è per giovedì 1 marzo alle ore 20.30, repliche fino a domenica 4.

Presentato in collaborazione con l’associazione Donne a testa alta, l’allestimento vede protagonisti in scena Roberta Serrano, Luigi Credendino, Laura Borrelli e Antonio Clemente, che si muoveranno con i costumi e fra le scene di Renato Lori e Gilda Cerullo, e le luci di Renato Esposito.

Nella nota si legge: “In Ordinaria violenza, il teatro di Fortunato Calvino, si fa, ancora una volta, specchio di una società contemporanea malata, abitata da figure femminili accecate da amori impossibili, pronte a proteggere fino alla fine i loro carnefici, sorde dinanzi ai suggerimenti dei familiari, che, vanamente, tentano di salvarle dal loro inutile quanto abominevole martirio quotidiano. Un teatro che mira, come fine ultimo, alla consapevolezza critica dello spettatore nel suo essere anello indispensabile di una comunicazione fra scena e società. Una visione nella quale non sembra essere contemplata la Napoli borghese, ma principalmente quella della passione, della miseria, umana e culturale”.

“È un testo – sono parole di Fortunato Calvino – sulla donna violentata e umiliata, su quella violenza più che mai presente nella nostra tecnologica  società dei consumi, sulla rabbia che quotidianamente l’uomo  riversa sulla propria compagna  vissuta come la “discarica” di tutte le sue frustrazioni, su  l’uomo che massacra di botte la donna, che la sottomette a sé fisicamente e psicologicamente. Questa storia la dedico a tutte le donne vittime della cieca violenza dell’uomo”.

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 8264 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Scuola 0 Comments

Big Date, al Itis Giordani il Progetto «A scuola di coesione»

Redazione -Lunedi 10 febbraio nel Future-Labs dell’Istituto Giordani di Caserta si terrà l’incontro “Big Data: il valore dei dati. Tecniche di ricerca ed utilizzo degli opendata”, durante il quale interverranno

Attualità 0 Comments

Giornalisti a scuola contro le fake news alimentari. A Caserta

Claudio Sacco – Anche nel settore alimentare impazzano le fake news, le notizie inventate, false, ingannevoli. Tutto questo genera grande confusione aggravata ancor più dal web. Per fare chiarezza il

Comunicati 0 Comments

One planet school, il liceo artistico San Leucio a scuola di Wwf

– Si è tenuto ieri, in Dad, il primo dei tre workshop previsti al Liceo Artistico “San Leucio” – Dirigente Immacolata Nespoli – su One Planet school dedicato alla creatività

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply