Natale in Casa Vitiello, ovvero la pizza rivista dagli chef

Natale in Casa Vitiello, ovvero la pizza rivista dagli chef

(Enzo Battarra) – Metti, una sera a cena. A Caserta. Magari di lunedì. In una pizzeria proiettata ai massimi livelli nazionali. In una dimora che è un vecchio fascinoso casale. Magari con uno chef che sappia coniugare innovazione e territorio. Questa è la formula magica di “Natale in Casa Vitiello“.

E’ una gran bella pizzeria Casa Vitiello. L’intento dell’iniziativa è chiaro: “La nostra pizza rivista dagli chef ogni lunedì”. Ed è così che in questo periodo natalizio ogni primo giorno della settimana è diventato un momento di festa e di scoperta di nuovi, avvincenti sapori.

img_0507-2

Francesco “Ciccio” Vitiello è il giovane ma affermatissimo pizzaiolo casertano, che, dopo una vita con le mani in pasta, vive e lavora ancora nella sua Tuoro. Come si legge nel sito della pizzeria, “qui porta avanti le sue ricerche e sperimentazioni di gusto grazie alla sua enorme passione, prepara i suoi impasti di canapa, di grano arso, multicereali e altri ancora per proporre combinazioni di gusto e sostanza infinite, perché ama nutristi di sorrisi, di soddisfazioni e di quella fatica che solo la passione può far diventare dolce”. Straordinario il grande forno rotante, tecnologico, ma al tempo stesso capace di restituire contemporaneamente a sette pizze tutti i più genuini aromi. Nascono così le alternative di tradizione, la pizza gourmet.

Questo lunedì l’ospite è stato Peppe Russo, chef e patron di Prosit 1990, il ristorante casertano che fa del territorio la leva per soluzioni originali, innovative e soprattutto emozionanti. Particolarmente raffinato il menù della serata in Casa Vitiello. Si è partiti con l’aperitivo di benvenuto: una fonduta di sedano, rapa e finocchio con emulsione di Martini, accompagnata da una focaccia alle bacche di coriandolo. Ad accompagnarlo i chicchi di melograno immersi in un bicchierino di vodka nera.

img_4128-3

E poi le degustazioni. Deliziose le pizze Margherita e Marinara Pomopop con un antico e inattaccabile pomodoro San Marzano di Napoli. Ma epica è stata l’Arkeopizza, il canto del territorio. Geniale la progettazione e la realizzazione di una pizza con pesto di lardo di nero casertano all’anice stellato, nocciole e pecorino di Laticauda.
Come dessert un pan di pandoro farcito e saporito ai frutti rossi.
img_5902
Si è bevuto con le bollicine dei Feudi di San Gregorio. E non è stata certo una cosa da poco… A Natale, d’altronde, non deve piacere solo il presepe.

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 7643 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Cultura 0 Comments

#fiduciaCaserta, nel Museo di Trento l’hashtag di Felicori

(Beatrice Crisci) – Il tema era proprio “#FiduciaCaserta a Le Gallerie”, con quell’hashtag che tanto piace a Mauro Felicori. Ieri il Direttore della Reggia ha tenuto un incontro pubblico alla

Primo piano 0 Comments

Voglia di evasione? Ecco un Ferragosto spaziale al Planetario

Pietro Battarra – Un Ferragosto tra stelle, pianeti e altri corpi celesti? Al Planetario di Caserta stasera sarà possibile. La struttura di piazza Ungaretti riapre con uno spettacolo molto suggestivo

Primo piano 0 Comments

Esordio da star per Un’Estate da Re, sul podio Antonio Pappano

Claudio Sacco -Il celebre direttore d’orchestra Antonio Pappano inaugurerà giovedì 30 luglio alle 21 la quinta edizione di «Un’Estate da Re» all’Aperia della Reggia di Caserta con il concerto “Omaggio

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply