Next generation Italia, la presentazione alla diocesi di Caserta

Next generation Italia, la presentazione alla diocesi di Caserta

Maria Beatrice Crisci

-Appuntamento alla biblioteca diocesana in piazza Duomo a Caserta dove è stato presentato il libro «Next generation Italia un nuovo sud a settant’anni dalla cassa per il Mezzogiorno». Presente Amedeo Lepore dell’Università della Campania curatore del volume insieme a Claudio De Vincenti della Luiss Guido Carli. Dopo gli interventi del vescovo Pietro Lagnese, del sindaco Carlo Marino, la tavola rotonda animata da Luca Bianchi dello Svimez, Giampiero Castano (Merita-Meridione Italia), Giovanni Cerchia in collegamento da remoto, Maria Antonia Ciocia, Mario Mustilli, Gianluigi Traettino.  A moderare l’incontro Paola Broccoli. «E’ questo un incontro importante – ha sottolineato Lepore – innanzitutto perché organizzato da quattro entità molto significative di questo territori. La diocesi di Caserta, il dipartimento di Economia, il Poliedro che è una rivista che anima il dibattito culturale in questo territorio e la Fondazione Merita. Ringrazio il vescovo Lagnese che ha portato un contributo molto significativo a questa discussione.

Io sono completamente d’accordo con lui e, in particolare, con quell’impulso morale che viene dal suo intervento a considerare il Mezzogiorno come un’energia innovativa forte nell’ambito di una capacità di sviluppo del paese. Ringrazio il sindaco di Caserta Carlo Marino che non è solo tenacemente impegnato per migliorare le condizioni di questa città ma è anche portatore di idee innovative». Quindi, ha aggiunto: «Nei prossimi giorni continueremo anche ad avere degli incontri molto significativi sui temi del Mezzogiorno. Tutte queste sono occasioni per mettere insieme delle forze fondamentali. Istituzioni, Imprese, Università e i centri di ricerca. Credo – ha poi continuato – che non sia cosa di poco conto che attraverso queste presenze, questa partecipazione, di aprire un dibattito più che presentare un libro che naturalmente è un lavoro collettaneo che ha dei caratteri innovativi perché cerca di collegare il passato un passato di fondamentale importanza al presente e al futuro».

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 8447 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Primo piano 0 Comments

La cultura fa l’impresa, prove sul web per la Reggia di Caserta

Luigi Fusco – La cultura diventa impresa. La tua! È il titolo dell’iniziativa digitale prevista mercoledì 10 marzo, alle 16, promossa da Invitalia in collaborazione con la Reggia di Caserta.

Cultura 0 Comments

Caiazzo, città in festival. Pronta la due giorni di fantasiologia

Pietro Battarra – Sarà la cittadina di Caiazzo ad ospitare la prima edizione del Festival Fantasiologico ideato e curato dallo studioso Massimo Gerardo Carrese. L’iniziativa si avvale del patrocinio morale del

Primo piano 0 Comments

Diana, una donna in due. Serena Autieri protagonista a Capua

(Maria Beatrice Crisci) – Il fascino di Serena Autieri dà forma e sostanza a una recente protagonista della storia, lady Diana. Ed ecco l’attrice napoletana cimentarsi in un ruolo di

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply