No alle prove scritte, esami di maturità a partire dal 16 giugno

No alle prove scritte, esami di maturità a partire dal 16 giugno

Luigi Fusco

Il 16 giugno prossimo, a partire dalle 8.30, avranno inizio i fatidici Esami di Stato. A confermare la data, già nell’aria da un po’ di tempo, è stato il Miur con apposita ordinanza concernente tutte le disposizioni riguardanti l’allestimento delle future prove di maturità.

Per quanto manchino poco più di due mesi, gli studenti delle superiori sono già in fibrillazione, in quanto sono desiderosi di concludere, nel migliore dei modi, il loro percorso scolastico. Poco, in sostanza, è cambiato rispetto all’anno scorso. Tempistica, formule e metodi, saranno più o meno gli stessi già adottati per la maturità del 2020, considerata, soprattutto, la particolare condizione pandemica ancora in atto.

Ancora una volta, niente prove scritte, ma la produzione di un elaborato che verrà strutturato sulla base di due discipline caratterizzanti l’indirizzo di studi. A seguire un maxi orale che interesserà ben sei materie. Al riguardo, i vari consigli di classe dovranno riunirsi, entro il 30 aprile prossimo, per individuare gli argomenti da trattare nelle relazioni da somministrare ai propri alunni.

Dopo aver assegnato le differenti tematiche, ogni studente, entro il 31 maggio, dovrà ritrasmetterlo ai propri insegnanti. Ci sarà, quindi, un mese di tempo per poter sviluppare la traccia, grazie anche al supporto dei docenti delle materie comprese nell’elaborato.

La medesima ordinanza ministeriale ha, inoltre, reso note le discipline coinvolte e che contraddistinguono i vari indirizzi di studio. Per il Liceo Classico Lingua e Cultura Latina e Lingua e Cultura Straniera, allo Scientifico Matematica e Fisica, al Linguistico la prima e la terza Lingua straniera presente nel piano di studi, all’Artistico, invece, verranno prese in considerazione le discipline caratterizzanti le varie articolazioni: da pittoriche a scultoree, passando per architettura, grafica e scenografia.

Per gli Istituti Tecnici, molto dipenderà dalle materie contrassegnanti le singole ramificazioni. Ad esempio, per il settore Economico ci sarà Economia Aziendale, Amministrazione, Finanza e Marketing. Progettazione multimediale e Laboratori Tecnici saranno, invece, protagoniste presso gli indirizzi di grafica e comunicazione. Anche per le scuole professionali, molto dipenderà dalle singole articolazioni.

Fra le tante scuole professionalizzanti, presenti in tutto il territorio italiano, valga, a titolo esemplificativo, il caso degli Istituti Professionali ad Indirizzo Servizi per l’Enogastronomia e l’Ospitalità Alberghiera ramo Accoglienza Turistica, i cui studenti dovranno produrre una relazione contenente conoscenze e competenze inerenti il Laboratorio di Servizi di Accoglienza Turistica e la materia concernente le tematiche di Diritto e Tecniche Amministrative della Struttura Ricettiva.

Per tutte le altre discipline basterà consultare l’apposito sito del Ministero alla voce: https://www.miur.gov.it/web/guest/-/scuola-pubblicate-le-ordinanze-sugli-esami-di-giugno.

Dopo la discussione dell’elaborato, l’esame continuerà con l’analisi di un testo, oggetto di studio durante l’anno nell’ambito dell’insegnamento di Lingua e Letteratura Italiana. Si proseguirà, poi, con l’analisi materiali, un testo o un documento, predisposti dalla commissione con trattazione di nodi concettuali che collegano le varie discipline. Grande importanza sarà data anche all’esperienza svolta nei PCTO, i Percorsi per le Competenze Trasversali e l’Orientamento, e, infine ad Educazione Civica. La durata del colloquio sarà di circa 60 minuti.

About author

Luigi Fusco
Luigi Fusco 118 posts

Luigi Fusco - Docente di italiano e storia presso gli Istituti Superiori di Secondo Grado, già storico e critico d’arte e guida turistica regione Campania. Giornalista pubblicista e autore di diversi volumi, saggi ed articoli dedicati ai beni culturali, alla storia del territorio campano e alle arti contemporanee. Affascinato dal bello e dal singolare estetico, poiché è dal particolare che si comprende la grandezza di un’opera d’arte.

You might also like

Primo piano

#domenicalmuseo. La Reggia aderisce alla giornata gratuita

Claudio Sacco -Il nuovo anno si apre all’insegna dell’arte grazie all’iniziativa #domenicalmuseo. Domenica 5 gennaio la Reggia di Caserta aderisce all’iniziativa #domenicalmuseo del Ministero per i beni e le Attività Culturali e

Primo piano

Festival Durante. Requiem in do minore, diretta streaming

La seconda edizione del Festival Francesco Durante, organizzato dall’Istituto di Studi Atellani di Sant’Arpino – Frattamaggiore, con la direzione artistica di Lorenzo Fiorito, presenta un evento eccezionale: dal Festival di Musica

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply