Non solo Halloween, la zucca regina del benessere d’autunno

Non solo Halloween, la zucca regina del benessere d’autunno

Claudio Sacco

-L’autunno è ormai iniziato. Colori nuovi invadono i banchi dei supermercati che si riempiono di verdura, frutta e ortaggi di stagione: castagne, funghi, ma soprattutto zucca, protagonista della stagione e dalle mille proprietà benefiche! Ma quali sono le origini di questo buonissimo ortaggio? La zucca fu conosciuta dagli europei solo dopo la conquista delle Americhe, quando Cristoforo Colombo ne portò in Italia diverse varietà; tuttavia non godette affatto di ottimo prestigio e venne comunemente ritenuto un cibo della bassa plebe, in quanto venne in un primo momento usata per sfamare il popolo contadino. Le lunghe carestie fecero cadere i pregiudizi sulle zucche e iniziarono a essere apprezzate anche dalle classi sociali più abbienti. La zucca è un alimento a basso contenuto di calorie. Come tutti gli ortaggi di colore arancione è ricca di caroteni, sostanze che l’organismo utilizza per la produzione di vitamina A e che hanno proprietà antiossidanti e antinfiammatorie. Contiene, inoltre, molti altri minerali e vitamine, tra cui calcio, potassio, sodio, magnesio, fosforo e vitamina E. Contiene, inoltre, una buona quota di aminoacidi e una discreta quantità di fibre. Alla zucca vengono riconosciute proprietà diuretiche e calmanti. La polpa può essere utilizzata per lenire infiammazioni della pelle. I semi di zucca contengono cucurbitina, una sostanza che aiuta a proteggere la prostata e a contrastare patologie dell’apparato urinario maschile e femminile; aiutano, infatti, anche a prevenire la cistite. I semi di zucca sono inoltre ricchi di proteine. Oggi si cucina in svariati modi: si può utilizzare per realizzare un primo o un secondo piatto e perché no anche per un dolce. In Italia si mangia soprattutto al Nord e, in particolare, nel mantovano e nel modenese. Con il suo colore giallo arancio porta un po’ di allegria all’inizio dell’autunno, quando comincia il periodo buono per la sua raccolta. La zucca è il simbolo per eccellenza della festa di Halloween.

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 6252 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Spettacolo

Concerto di Edo Notarloberti ad Aversa, il buio oltre la musica

Maria Beatrice Crisci  – Sarà un evento davvero speciale quello che l’associazione culturale Mirarte di Aversa ha organizzato per venerdì 13 settembre. Un evento che apre anche la nuova stagione culturale

Primo piano

Giornate di Primavera del Fai 2017. Presentazione a Sant’Arpino

(Maria Beatrice Crisci) – Sarà presentato venerdì 17 marzo alle ore 11 nel Palazzo Ducale di Sant’Arpino il programma delle Giornate di Primavera del Fai che quest’anno accenderà i riflettori

Primo piano

Nata Terra, prende forma a Cellole il progetto di agricoltura sociale

Si inaugura domani 15 Ottobre, ore 16, il frantoio Nata Terra, in località Valle del Garigliano, Cellole, Caserta. L’inaugurazione è una tappa del percorso di recupero di uliveti tra Cellole e Sessa

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply