Nostos. L’Odissea entra nella casa circondariale di Arienzo

Nostos. L’Odissea entra nella casa circondariale di Arienzo

Claudio Sacco

– Si ispira al tema dell’Odissea il progetto “Nostos” messo in atto dall’Associazione Athena presso la Casa Circondariale di Arienzo. «Nell’opera omerica Nostos significa “ritorno a casa”, e Ulisse – spiegano gli ideatori – ritorna ad Itaca dai propri cari “Cambiato”. Il cambiamento è alla base del ritorno. È necessario ritornare nel proprio mondo cambiati. Questo è il messaggio su cui i ristretti della Casa Circondariale di Arienzo devono lavorare, perché il ritorno è vicino, e presto saranno restituiti alla società civile, perché come è noto, l’Istituto Penitenziario di Arienzo è una struttura di fine pena. Gli educatori e i responsabili dei laboratori hanno selezionato i ristretti che parteciperanno al progetto».

L’idea progettuale è articolata con un Laboratorio di sceneggiatura, finalizzato alla stesura di un testo per cortometraggio; un Laboratorio di regia cinematografica, finalizzato alla realizzazione del piano di regia della sceneggiatura scritta dai partecipanti del laboratorio di sceneggiatura. L’obiettivo è la produzione di un cortometraggio. Presentazione del cortometraggio realizzato con la proiezione presso la Casa Circondariale con relativo dibattito sul tema del cortometraggio da parte dei detenuti. Alle riprese del cortometraggio parteciperanno anche i ristretti che saranno sul set usufruendo di permessi speciali, al fine di vedere nella pratica come si realizza un film e vivere l’esperienza del cinema.

Il cortometraggio realizzato sarà presentato, con una proiezione presso la Casa Circondariale di Arienzo con relativo dibattito sul tema del cortometraggio.

L’Obiettivo generale è favorire l’inclusione sociale dei destinatari delle attività progettuali che saranno realizzate all’interno della Casa Circondariale di Arienzo, e nello specifico il progetto è finalizzato ad alleviare il peso della solitudine dei detenuti con attività laboratoriali ricreative e di aggregazione; favorire la socializzazione e il confronto tra i detenuti; educare i detenuti al rispetto delle regole e alla pacifica convivenza; sollecitare e favorire la creativa artistica e la libertà di espressione del detenuto. Il progetto è finanziato dal CSV Asso.Vo.Ce attraverso il bando della Microprogettazione sociale 2016.

L’associazione Athena lavora da diversi anni all’interno della Casa Circondariale di Arienzo con diversi progetti, grazie alla collaborazione e alla disponibilità del direttore Maria Rosaria Casaburo e degli educatori Rosaria Romano e Francesca Pacelli.

I laboratori saranno tenuti da Gaetano Ippolito, che di recente è stato al Napoli Film Festival con il documentario “Professione: Artista”. Gaetano Ippolito è stato anche l’ideatore del progetto “Oltre le mura”, che ha portato in scena in provincia di Caserta lo spettacolo dei ristretti di Arienzo “Aspettando San Gennaro”, con un sold out di tre giorni ad Officina Teatro. Gaetano Ippolito Come produttore ha realizzato il documentario LA DOMITIANA (2008) di Romano Montesarchio, andato in onda su RAI3 nel programma DOC3, sulla BBC nel programma MY COUNTRY, e su ORF (Austria). Ha prodotto il documentario ECLISSI PARZIALE presentato al mercato HOT DOCS di Toronto nel 2010. Come regista è autore del documentario INSIDE AFRICA vincitore alla Festa del Documentario Hai Visto mai? Del 2012 di Luca Zingaretti.

 

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 7643 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Primo piano 0 Comments

Festa dei Musei 2018. Al Mann un mare di eventi

Claudio Sacco – «Musei iperconnessi: nuovi approcci, nuovi pubblici»: sarà questo il tema della “Festa dei Musei 2018”. Tanti gli eventi sabato 19 ed domenica 20 maggio al Mann dedicati

Spettacolo 0 Comments

Vinti e vincitori, a Caserta la sala consiliare come un tribunale

Pietro Battarra – Vinti e vincitori è lo spettacolo che andrà in scena venerdì 26 gennaio alle ore 17  nella sala consiliare del Comune di Caserta in omaggio alla Giornata della

Economia 0 Comments

Giustizia Tributaria, ultimi incontri del master

Luigi D’Ambra Venerdì 26  maggio è in programma il ventiquattresimo modulo del master di II livello in “Giustizia Tributaria Italiana ed Europea” organizzato dall’Universitas Mercatorum, Università Telematica delle Camere di

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply