Ospedale Caserta, nuovi servizi di Tomografia computerizzata

Ospedale Caserta, nuovi servizi di Tomografia computerizzata

-Dopo un meticoloso lavoro di ammodernamento strutturale, impiantistico e di radioprotezione, sono attivi, da oggi, nell’edificio F dell’Azienda Ospedaliera di Rilievo Nazionale e di Alta Specializzazione “Sant’Anna e San Sebastiano” di Caserta, i nuovi locali del Servizio di Tomografia Computerizzata, potenziato con l’acquisizione di un apparecchio di ultima generazione, attingendo ai Programmi operativi regionali finanziati con il Fondo europeo di sviluppo regionale (POR FESR) 2014/2020, e reso più funzionale con il trasloco, nella sede ristrutturata, di una TC precedentemente operativa nell’edificio I.

La volontà di accorpare in uno stesso ambiente le TC presenti nell’AORN di Caserta consente di soddisfare una duplice esigenza: 1) Migliorare i percorsi assistenziali dei pazienti, facilitando e velocizzando i flussi degli operatori sanitari con ricaduta positiva sull’erogazione delle prestazioni; 2) Liberare l’edificio I, destinato alla demolizione nell’ambito della realizzazione di un articolato progetto di costruzione di quattro nuovi edifici, finanziato con i fondi della Missione “M6.C2-1.2. Verso un ospedale sicuro e sostenibile” del Piano nazionale degli investimenti complementari (PNC) al Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR).

Il processo di potenziamento del parco tecnologico e di ammodernamento dei locali dell’Azienda ospedaliera casertana ha riguardato anche la Stroke Unit, che, riconosciuta come hub di II livello, è centro di riferimento sul territorio provinciale nell’ambito della Rete ictus regionale della Campania. Il reparto, diventato più confortevole, è dotato di 4 posti letto di degenza subintensiva, attrezzati con i più moderni dispositivi medici, elettromedicali e di monitoraggio per la cura e l’assistenza ai pazienti colpiti da ictus cerebrale acuto.

Nell’obiettivo di offrire risposte terapeutiche e assistenziali sempre più adeguate ai bisogni di salute espressi dalla cittadinanza, entrambi i risultati raggiunti rappresentano -come sottolinea la Direzione Strategica- due significativi tasselli di un disegno più ampio di crescita e sviluppo dell’AORN di Caserta.

About author

You might also like

Primo piano

Sparaco day, non una commemorazione ma un rito per l’arte

Maria Beatrice Crisci – Lo avevano annunciato nei giorni scorsi, e così è stato. Gli amici di sempre dell’artista Andrea Sparaco si sono ritrovati stamattina alle 11 presso il cimitero

Primo piano

Premio Leggiero, a Carditello si è chiuso il 2022 del pedale

-Il modo migliore perché intenso e straordinariamente emozionale per chiudere il 2022 del pedale. Il Real Sito di Carditello, voluto da Ferdinando IV di Borbone ed edificato intorno al 1787