Pan, Maurizio de Giovanni presenta i click di Renato Attanasio

Pan, Maurizio de Giovanni presenta i click di Renato Attanasio

Luigi Fusco

– Il 16 giugno alle 17 al PAN – Palazzo delle Arti di Napoli verrà inaugurata la mostra fotografica di Renato Attanasio dal titolo Vertebre di Lava. Le scale di Napoli nei secoli. Dopo sette mesi di chiusura forzata del palazzo espositivo, si riaprono i battenti per ospitare la personale di Attanasio. Presentata da Maurizio de Giovanni, la mostra, già chiusa al pubblico lo scorso novembre a pochi minuti dalla cerimonia di apertura, comprende una serie di opere fotografiche illustranti le scale e le pedamentine di Napoli. Protagonisti delle foto di Attanasio sono i Gradini dei Monti alla Pedamentina di San Martino, la Salita Santa Maria Apparente, le Rampe Ottavio Morisani e la Discesa San Pietro ai due frati.

Sono scale, pedamentine, gradoni, tutti elementi materiali e scenografici che fanno parte del secolare impianto urbanistico della cittadina partenopea, indispensabili per collegare, in maniera agevole, il centro con le località poste su antichi promontori e colline ora celate da costruzioni di età contemporanea.

“Ho percorso le scale di Napoli spinto dal desiderio di conoscere più a fondo una città a me ben nota, eppure sempre nuova” – dichiara l’autore, aggiungendo, poi, che le scale hanno sempre legato tra di esse le “varie parti di una città in continua trasformazione, simili a vertebre scolpite nella pietra lavica”.

A replicare in merito alla materia concettuale delle sue opere è il testo di presentazione di Maurizio de Giovanni, incentrato sull’opportunità che il lavoro di Attanasio fornisce nel dare una visione organica di Napoli, in quanto “fotografare pezzi [della città]” non è semplice. Difatti, “Non c’è scorcio, panorama, angolo che non sia stato ampiamente visto, ritratto da ogni angolazione e in qualsiasi condizione di luce”. De Giovanni ha, inoltre, evidenziato che per quanto Napoli sia forse la città più fotografata al mondo, Renato Attanasio è riuscito a farne emergere la spina dorsale, rappresentata proprio dalle sue scale.

Amante dell’arte, Renato Attanasio è stato un enfant prodige della fotografia, formandosi presso lo studio di Giuseppe Gaeta. Laureato in Economia e Commercio, ha poi lavorato come fotografo freelance nel campo di mostre d’arte ed eventi. Successivamente si è specializzato nella fotografia industriale utilizzando soprattutto fotocamere con ottiche fisse di medio formato. La mostra, organizzata in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli, resterà aperta fino al 4 luglio prossimo.

About author

Luigi Fusco
Luigi Fusco 225 posts

Luigi Fusco - Docente di italiano e storia presso gli Istituti Superiori di Secondo Grado, già storico e critico d’arte e guida turistica regione Campania. Giornalista pubblicista e autore di diversi volumi, saggi ed articoli dedicati ai beni culturali, alla storia del territorio campano e alle arti contemporanee. Affascinato dal bello e dal singolare estetico, poiché è dal particolare che si comprende la grandezza di un’opera d’arte.

You might also like

Primo piano

Vanvitelli per l’Arte. Varco, la collezione donata all’Università

Claudio Sacco – Il titolo è “Varco” ed è l’acronimo del progetto “Vanvitelli per l’Arte Contemporanea”. Lunedì 7 maggio l’Aulario di via Perla a Santa Maria Capua Vetere ospiterà a

Primo piano

Tutti cantano Sanremo… con l’asprinio di Tenuta Fontana

(Claudio Sacco) – Tutti cantano Sanremo, e lì tutti bevono asprinio. Sì, da domenica 5 febbraio e fino a sabato 11 l’hospitality della kermesse canora ligure proporrà Tenuta Fontana come technical

Primo piano

Renzo Arbore chiude in piazza il lungo Natale casertano

(Claudio Sacco) – Quest’anno il Natale è stato particolarmente lungo a Caserta. A chiuderlo il 20 gennaio saranno Renzo Arbore e l’Orchestra Italiana. L’appuntamento è in piazza Gramsci alle ore

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply