Pastore tedesco nel dirupo, storia con lieto fine a Pontelatone

Pastore tedesco nel dirupo, storia con lieto fine a Pontelatone

Maria Beatrice Crisci

– Lieto fine per uno splendido esemplare di pastore tedesco finito in un dirupo a Pontelatone. L’animale, una volta caduto, non è più riuscito a risalire. Dopo ben cinque giorni di tentativi inutili per trarlo in salvo, grazie alla tenacia e alla forza di volontà di persone che amano gli amici a quattro zampe, si è riusciti nell’impresa. A richiamare l’attenzione di un cittadino erano state le urla strazianti dell’animale. Immediatamente allertata l’Asl, i dottori Antimo Parillo e Anna Maria della Peruta hanno trascorso diverse ore venerdì scorso per cercare di individuare il povero cane rimasto intrappolato. A nulla poi era servito l’intervento dei vigili del fuoco. L’architetto Rosanna Aurilio racconta: «All’indomani ho provveduto personalmente ad allertare nuovamente Asl, Vigili del fuoco e Protezione civile, ma niente di fatto. Solo oggi, la caparbietà dei consiglieri comunali e miei grandi amici, Valerio Tenneriello e Gianni D’Aniello, che si sono calati all’interno del vallone con l’ausilio di un materassino gonfiabile, fornito da Filomena Simone, anche lei molto attenta al benessere animale, ha dato i giusti frutti! I ragazzi hanno rischiato la loro stessa incolumità per trarre in salvo la povera bestiola rimasta bloccata su di una roccia. È stato necessario nuovamente l’intervento dei Vigili del fuoco che hanno imbragato il cane sulla tavola da soccorso e portato fuori dal dirupo». Un intervento dunque molto complicato ma fortunatamente il cane anche molto impaurito si è dimostrato fin da subito molto collaborativo. Il cane poi è stato riaffidato al proprietario, finalmente sollevato e felice di poterlo riabbracciare. «Il valore della vita è univoco, che sia un essere umano o un animale è nostro dovere provare a salvarlo nonostante le difficoltà», conclude l’architetto Aurilio che ringrazia quanti si sono adoperati anche con messaggi per offrire il loro aiuto.

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 8272 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Cody Trip, in gita scolastica al Museo archeologico di Napoli

Alessandra D’alessandro Il Mann, museo archeologico nazionale di Napoli, partecipa al progetto Cody Trip. Saranno 1.245 classi da 761 città italiane che arriveranno in gita scolastica al museo. Anche per

Primo piano 0 Comments

Open Studio all’Esagono, nasce l’architettura dal volto umano

Maria Beatrice Crisci – Momento di formazione professionale ma anche piacevole aperitivo l’Open Studio al concept store Esagono, nella sua sede di piazza Sant’Anna a Caserta. Insomma, un nuovo modo

Primo piano 0 Comments

Natale ad Aversa, un Concerto degli Affetti per organo e voce

Regina Della Torre – Ritorna giovedì 28 dicembre alle ore 19 ad Aversa nella chiesa dei santi Filippo e Giacomo (Madonna di Casaluce) il tradizionale concerto d’organo per festeggiare il Natale

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply