Pentagramma Rosa, la storia della musica al femminile

Pentagramma Rosa, la storia della musica al femminile

Pentagramma Rosa è la storia universale della musica tutta al femminile. Nata nel 2016 da un’idea del professore Florindo Di Monaco, è la prima al mondo in formato audiovisivo. Florindo Di Monaco: “… una vita dedicata allo studio del mondo femminile in tutte le sue espressioni….”. L’evento esclusivo internazionale che propone, dopo accurati studi, la storia universale della musica tutta al femminile, si svolge in Provincia di Benevento e precisamente presso il Salotto di Assteas nel Castello della Città di Montesarchio il 26 settembre 2020 alle ore 20:00. Il progetto è in collaborazione con il Museo Archeologico Nazionale del Sannio Caudino di Montesarchio. Intervengono il Direttore del Museo Antonio Salerno e l’Assessore alla Cultura Morena Cecere. Il concerto propone brani di raro ascolto interpretati dal Soprano internazionale Teresa Sparaco accompagnata al violino da Alessandra Rigliari e al pianoforte da Tetyana Sapeshko. Dopo lunghi anni di studio, lo scrittore e storico della musica Professore Florindo Di Monaco, ha riscoperto un excursus che inizia dal mondo antico e attraversa il Medioevo ed è una proposta storiografica originale che intende presentare al pubblico e agli addetti ai lavori. La storia della musica in una veste assolutamente nuova, soffermandosi sul notevolissimo apporto femminile all’arte delle note nel corso dei secoli. La collana antologica, è formata da sei dvd. Nel primo dvd, dal titolo “Orchestre Femminili”, è inserito, tra le più importanti orchestre di musiciste tutte al femminile nel mondo, anche le “Dame del Regno delle Due Sicilie Ensemble”. L’ideatrice è il Soprano Sparaco di cui assume la direzione artistica oltre a collaborare in veste di cantante lirica. La produzione esecutiva esclusiva è di Gianni Leuci della Associazione Internazionale Notalirica. L’ingresso è obbligatoria la prenotazione nel rispetto delle norme in vigore per fronteggiare l’emergenza sanitaria telefonando al numero: 389.6633033.

Comunicato stampa

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 6238 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Primo piano

Reggia, in replica la puntata di Alberto Angela su Rai1

Maria Beatrice Crisci – La splendida Reggia di Caserta sarà di nuovo protagonista su Rai1 e RaiPlay domani mercoledì 15 aprile alle 21,25. Tornano infatti le #Meraviglie di Alberto Angela,

Primo piano

Bocconi. Carnevale alle Cinqueterre, le chiacchiere in Salotto

Maria Beatrice Crisci – Le chiacchiere, dolce carnascialesco per antonomasia. Non è Carnevale se non ci sono le chiacchiere. Chiamatele come volete: frappe, cenci, bugie, frittole, ma davvero non se ne

Attualità

Alberto Sordi nasceva cento anni fa, fu a Caserta il primo film

Maria Beatrice Crisci Il 15 giugno del 1920 nasceva Alberto Sordi. Avrebbe compiuto domani 100 anni. L’attore, che meglio di tutti ha simboleggiato l’italiano medio, ha avuto rapporti con Caserta.

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply