Pianeta carcere, a Caserta il report del garante Ciambriello

Pianeta carcere, a Caserta il report del garante Ciambriello

Lunedì 14 giugno, alle ore 11 si svolgerà, nella sala del Consiglio Comunale, in Piazza Vanvitelli 69, la presentazione del Report 2020, su scala provinciale, delle criticità e delle buone prassi dei luoghi di privazione della libertà personale (carceri, misure alternative, R.E.M.S., T.S.O.) realizzato dal Garante delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà personale Samuele Ciambriello, in collaborazione con l’Osservatorio Regionale sulla vita detentiva.
Ai saluti del Sindaco di Caserta Carlo Marino farà seguito l’intervento del Garante Campano, si alterneranno, quindi, Raffaele Ruberto Prefetto di Caserta, Maria Antonietta Troncone Procuratore della Repubblica, Antonio Fullone Provveditore Regionale dell’Amministrazione Penitenziaria, Gabriella Maria Casella Presidente del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, Francesco Chiaromonte Magistrato di Sorveglianza, Emanuela Belcuore Garante dei detenuti della provincia di Caserta, Mena Minafra Docente di Diritto Penitenziario dell’Università Vanvitelli, Francesco Piccirillo Avvocato, Don Carmine Schiavone Direttore della Caritas Diocesana di Aversa.
Il Garante Regionale, Samuele Ciambriello, che con l’incontro di lunedì 14 giugno conclude il ciclo di presentazioni provinciali che, dallo scorso mese di maggio, si sono svolte ad Avellino, Salerno e Benevento dichiara: “Esiste un noi ed un loro. Ascoltare storie, esperienze, disagi, ingiustizie, fa accorciare le distanze, ridurre l’indifferenza verso le persone diversamente libere. Il carcere esiste, non è una discarica sociale. Insieme al tema della giustizia giusta ci riguarda tutti. Pensavamo solo di essere vittime, ci rendiamo conto che spesso siamo complici. La Pandemia ha triplicato i problemi in carcere, nelle Rems, nei Servizi Psichiatrici di diagnosi e cura, con più morti, attese, forme di autolesionismo, non tutela del diritto alla salute, al lavoro, alle relazioni umane: presenteremo lunedì prossimo di dati della provincia di Caserta”.

Comunicato stampa

About author

Maria Beatrice Crisci
Maria Beatrice Crisci 7330 posts

Mi occupo di comunicazione, uffici stampa e pubbliche relazioni, in particolare per i rapporti con le testate giornalistiche (carta stampata, tv, radio e web).Sono giornalista professionista, responsabile della comunicazione per l'Ordine dei Commercialisti e l'Ordine dei Medici di Caserta. Collaboratrice de Il Mattino. Ho seguito come addetto stampa numerose manifestazioni e rassegne di livello nazionale e territoriale. Inoltre, mi piace sottolineare la mia esperienza, più che ventennale, nel mondo dell'informazione televisiva, come responsabile della redazione giornalistica di TelePrima, speaker e autrice di diversi programmi. Grazie al lavoro televisivo ho acquisito anche esperienza nelle tecniche di ripresa e di montaggio video, che mi hanno permesso di realizzare servizi, videoclip e spot pubblicitari visibili sulla mia pagina youtube. Come art promoter seguo alcune gallerie d'arte e collaboro con alcuni istituti scolastici in qualità di esperta esterna per i Laboratori di giornalismo. Nel 2009 ho vinto il premio giornalistico Città di Salerno.

You might also like

Cultura 0 Comments

Il Settecento nel cuore, il Premio Cimarosa va a Ivano Caiazza

Maria Beatrice Crisci – Al maestro Ivano Caiazza il Premio Internazionale Cimarosa. L’evento, giunto alla settima edizione, si è tenuto sabato sera nella splendida cornice del Chiostro di San Francesco

Comunicati 0 Comments

Il console Giorgi: il discorso del presidente dell’Uzbekistan Mirziyoyev all’assemblea delle Nazioni Unite

«Il 23 settembre, il presidente dell’Uzbekistan Shavkat Mirziyoyev ha tenuto un discorso alla 75ma Sessione dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite». Così Vittorio Giorgi, Console Onorario dell’Uzbekistan in Caserta per la

Primo piano 0 Comments

Pomigliano Jazz. Ecco Chano Dominguez con il suo flamenco Quartet

Claudio Sacco – Al Pomigliano Jazz arriva Chano Dominguez, eccezionale pianista spagnolo fra i più accreditati e conosciuti in ambito internazionale, ha influenzato e cambiato la storia del flamenco-jazz. In oltre

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply